app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Sovrano aderire, serietà per restare

La corte suprema della Polonia non riconosce la superiorità del diritto europeo sulle leggi nazionali. Si allarga così il solco tra Varsavia e l’Unione europea.
| ,

Sovrano aderire, serietà per restare

La corte suprema della Polonia non riconosce la superiorità del diritto europeo sulle leggi nazionali. Si allarga così il solco tra Varsavia e l’Unione europea.
| ,

Sovrano aderire, serietà per restare

La corte suprema della Polonia non riconosce la superiorità del diritto europeo sulle leggi nazionali. Si allarga così il solco tra Varsavia e l’Unione europea.
| ,
| ,
La corte suprema della Polonia non riconosce la superiorità del diritto europeo sulle leggi nazionali. Si allarga così il solco tra Varsavia e l’Unione europea.
La sovranità nazionale non consiste nell’imporre agli altri le proprie decisioni, semmai nell’assumersene la responsabilità e le conseguenze. La prevalenza del diritto dell’Unione europea su quello nazionale non è una prevaricazione dall’esterno, ma una decisione presa all’interno, sovranamente, da ciascun Paese, aderendo all’Ue e sottoscrivendone i trattati, che esplicitamente prevedono quel principio. Le sentenze della Corte di giustizia europea sono vincolanti per i Paesi membri, ivi compresi i loro tribunali e le loro (nostre) Corti costituzionali. Questo decisero, liberamente aderendo. Supporre che questo lo si faccia valere con la Polonia perché debole, mentre i forti sarebbero dominatori e per loro non varrebbe, è una fesseria non solo in termini di diritto, ma anche di banale cronaca: la Corte costituzionale tedesca, cui dei nazionalisti s’erano rivolti contro la Bce, ritenne di rimettere alla Corte di giustizia il quesito sulla prevalenza e sol per questo, quindi neanche per averlo negato, è stata aperta nei confronti della Germania una procedura d’infrazione. Giustamente, perché sui princìpi non si scherza. In Polonia hanno provato a minare l’autonomia dei giudici, il che va contro i princìpi istitutivi dell’Ue. Che, essendo non solo mercato (come gli stessi critici affermavano), ma anche diritto e politica (ora s’accorgono di quanto sbagliavano) è intervenuta. La questione polacca si risolverà e quanti provano a complicarla rendono ai polacchi un pessimo servizio.   Di Redazione

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Un meteorite attraversa e illumina il cielo tra Portogallo e Spagna

19 Maggio 2024
Uno spettacolo naturale incredibile: un meteorite ha attraversato (e illuminato di blu) il cielo…

Iran, le ricerche dell’elicottero del presidente Raisi complicate dalla nebbia fitta

19 Maggio 2024
Proseguono incessanti – e con grandissime difficoltà, viste le condizioni climatiche avverse a c…

Schiantato l’elicottero del presidente Raisi

19 Maggio 2024
L’elicottero che trasportava Ebrahim Raisi ha affrontato un “duro atterraggio” vicino al villagg…

Gantz a Netanyahu: “Piano su Gaza entro l’8 giugno o lasciamo il governo”. La replica del premier

19 Maggio 2024
Un vero e proprio ultimatum quello del ministro del gabinetto di guerra Binyamin Gantz nei confr…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI