app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Robert De Niro discorso Gotham

Robert De Niro censurato ai Gotham (ma lui continua a leggere)

Robert De Niro se ne frega della censura: alla premiazione dei Gotham continua il suo discorso e spara a zero su Trump e i revisionisti storici

|

Robert De Niro censurato ai Gotham (ma lui continua a leggere)

Robert De Niro se ne frega della censura: alla premiazione dei Gotham continua il suo discorso e spara a zero su Trump e i revisionisti storici

|

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La Ragione (@laragione.eu)

Robert De Niro censurato ai Gotham (ma lui continua a leggere)

Robert De Niro se ne frega della censura: alla premiazione dei Gotham continua il suo discorso e spara a zero su Trump e i revisionisti storici

|
|

Robert De Niro se ne frega della censura: alla premiazione dei Gotham continua il suo discorso e spara a zero su Trump e i revisionisti storici

Robert De Niro se ne frega della censura e combatte il sistema: è questo il riassunto del suo chiacchierassimo discorso alla premiazione dei Gotham, importanti premi cinematografici destinati al settore indipendente.

Chiamato sul palco per ritirare il suo premio per l’ultimo film di Martin Scorsese, Killers of the Flowers Moon, De Niro ha iniziato a leggere il suo discorso dai toni furenti nei confronti dell’ex presidente Usa Donald Trump e verso tutti i revisionisti storici (come lui) che negano le responsabilità nel genocidio dei nativi americani.

De Niro però, accortosi che sul gobbo era proiettato un discorso tagliato e censurato si è dapprima stoppato incredulo, spiegando alla platea che il suo discorso era stato modificato e tagliato.

Poi ha aggiunto: “Non ne sapevo nulla ma voglio leggerlo ugualmente” procedendo nella lettura dal suo smartphone e provocando una standing ovation nella sala Cipriani Wall Street di New York.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

“Voci e storie con La Ragione”, ospite Jody Cecchetto

Giovedì 22 febbraio alle ore 18 nell’hub culturale de La Ragione – all’interno del California Bak…

La noia creativa, fra la cumbia di Angelina Mango e la letteratura

La noia creativa, necessaria. Bisogna porre attenzione ai versi della canzone “La noia”, brano co…

Un esodo da non dimenticare, Paolo Terdich dipinge il dramma delle foibe

La bellezza dell’arte per raccontare un dramma: l’esempio dell’artista italiano Paolo Terdich, ch…

Il mondo saturato di Martin Parr arriva al Mudec

Dal 10 febbraio al 30 giugno il Mudec di Milano ospita la mostra “Martin Parr. Short & Sweet”…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI