app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Con Twitter l’Oscar va alla votocrazia

Quest’anno agli Oscar anche gli utenti di Twitter potranno votare il loro film preferito del 2021 e la pellicola che riceverà più consensi sarà premiata durante la cerimonia del 27 marzo. Ci mancava pure il verdetto del popolo via social.
|

Con Twitter l’Oscar va alla votocrazia

Quest’anno agli Oscar anche gli utenti di Twitter potranno votare il loro film preferito del 2021 e la pellicola che riceverà più consensi sarà premiata durante la cerimonia del 27 marzo. Ci mancava pure il verdetto del popolo via social.
|

Con Twitter l’Oscar va alla votocrazia

Quest’anno agli Oscar anche gli utenti di Twitter potranno votare il loro film preferito del 2021 e la pellicola che riceverà più consensi sarà premiata durante la cerimonia del 27 marzo. Ci mancava pure il verdetto del popolo via social.
|
|
Quest’anno agli Oscar anche gli utenti di Twitter potranno votare il loro film preferito del 2021 e la pellicola che riceverà più consensi sarà premiata durante la cerimonia del 27 marzo. Ci mancava pure il verdetto del popolo via social.
Non bastava a ciascun film la sua pena creativa, ci mancava pure il verdetto del popolo via social. Accadrà agli Oscar, passerella infinita del cinema in America, a Hollywood, la città delle stelle e delle impronte delle mani d’attori e attrici a sopportare i piedi di chi passeggia sulla Walk of Fame. Una notizia sugli Oscar, riportata dall’Ansa, fa riflettere: «Anche gli utenti di Twitter possono votare il loro film preferito del 2021 e la pellicola che riceverà più consensi sarà premiata durante la cerimonia del 27 marzo. L’iniziativa – di cui ha parlato “Hollywood Reporter” – è frutto di una collaborazione tra il social network e l’Academy». I tempi cambiano e pure il mito della celluloide. L’Ansa fa notare che «il film più votato dagli utenti di Twitter non avrà una categoria formale degli Oscar ma aprirà la strada a pellicole snobbate dall’Academy come “Spider-Man: No Way Home”. Gli utenti della piattaforma potranno votare fino al 3 marzo utilizzando l’hashtag #OscarsFanFavorite». Ma non basta ancora, perché potranno pure «esprimere la propria preferenza fino a 20 volte al giorno». Non vorremmo rompere un idillio, figlio della contemporaneità, ma due o tre cosette van dette. Primo: per il cinema il premio del pubblico è sempre stato quello del maggiore incasso. Secondo: poveri cinefili, con tutta questa votocrazia da premiazione chissà chi li ascolterà più. Terzo: che almeno il meccanismo sia improntato alla massima trasparenza. Anzi, sia venti volte al giorno trasparente. Trasparente da Oscar.   di Aldo Smilzo

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Mike Bongiorno, fenomenologia di un fenomeno

26 Maggio 2024
Cade oggi il centenario dalla nascita di Mike Bongiorno che, in un mix di talento cristallino e …

“Viva Vivaldi”, tra la sinfonia e la tecnologia

26 Maggio 2024
All’Arena di Verona arriva “Viva Vivaldi”, spettacolo immersivo che rivoluziona il concetto di m…

Tutto sulla finale del Festival di Cannes 2024

26 Maggio 2024
La giuria del Festival di Cannes, presidente la regista americana Greta Gerwig, ha sovvertito i …

Cannes, “Anora” regala la Palma d’Oro agli Stati Uniti: tutti i premi

25 Maggio 2024
Tutti i premi di Cannes 2024. Grand Prix ad ‘All We Imagine As Light’ di Payal Kapadia ed è una …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI