app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
madame

Madame, si accomodi

Sull’ottenimento del falso green pass Madame ha scritto un post che, se possibile, rende ancora più intollerabile lo scenario

Madame, si accomodi

Sull’ottenimento del falso green pass Madame ha scritto un post che, se possibile, rende ancora più intollerabile lo scenario

Madame, si accomodi

Sull’ottenimento del falso green pass Madame ha scritto un post che, se possibile, rende ancora più intollerabile lo scenario
Sull’ottenimento del falso green pass Madame ha scritto un post che, se possibile, rende ancora più intollerabile lo scenario
La vicenda Madame è francamente imbarazzante ed è peggiorata con la lunga dichiarazione scritta via social di “spiegazioni”, che la giovane cantante ha rilasciato manco fosse Buckingham Palace. Pessimo esempio di comportamento da parte di un personaggio pubblico. Questi ultimi, volenti o nolenti, hanno delle precise responsabilità non scritte nei confronti innanzitutto dei propri fan e più generale del “sistema“ che garantisce loro fama e quattrini. Se siamo sempre pronti a fare le pulci a calciatori, sportivi in generale (ricordate Djokovic in Australia?), attori, donne e uomini di spettacolo – per non parlare dei politici – analizzando i loro comportamenti pubblici e non di rado anche privati, non si capisce proprio perché una giovane “star” possa impunemente (anche se con la faccia d’angelo) ammettere non la personale contrarietà al vaccino contro il Covid – che sarebbe restata una liberissima scelta per una donna ben al di sotto dei cinquant’anni indicati come soglia dell’obbligatorietà – ma di aver brigato in combutta con altri per risultare falsamente vaccinata. Sempre con la stessa faccia d’angelo, Madame oggi cerca di derubricare la faccenda a ossequio ai dubbi dei genitori sulla “medicina tradizionale”. Una totale deresponsabilizzazione e auto assoluzione. Non funziona e aggrava ulteriormente una sceneggiata intollerabile. Eventuali rilievi penali non sono di nostra competenza e interesse, ma lo è eccome questo atteggiamento mentale, tipico di un’assoluta, ma cocciuta minoranza sulla campagna vaccinale. Lei, come probabilmente altri su cui ora si indaga, ha ammesso di aver esibito false certificazioni e falsi green pass e oggi pretenderebbe di derubricare la figuraccia all’influenza dei genitori, facendoci sapere di aver cominciato a procedere a tutte le vaccinazioni in precedenza saltate. Siamo contenti per la sua salute, ma nel lungo post di spiegazione di quanto accaduto – equivalente a una ‘statement’ (dichiarazione) del politico di turno che non desideri domande scomode – non c’è una parola di scuse o contrizione. In compenso Madame ci fa sapere che “Questa situazione mi urla in faccia che devo fare una scelta”. Rotta su Sanremo.   Di Fulvio Giuliani

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Trent’anni e non sentirli 

23 Giugno 2024
Trent’anni fa “Pulp Fiction” di Quentin Tarantino e “Caro Diario” di Nanni Moretti si sfidavano …

Diritti musicali, un miliardo di sterline per i Queen

22 Giugno 2024
La Sony è pronta a pagare un miliardo di sterline (l’equivalente di circa 1,27 miliardi di dolla…

40 anni di Cpm, Mussida: “Siamo stati un’anomalia benigna”

20 Giugno 2024
Il CPM compie 40 anni dopo aver formato 20000 studenti grazie a più di 1000 insegnanti. La festa…

Re Nudo torna con un festival alla Fabbrica del Vapore: “Non un’operazione nostalgia”

19 Giugno 2024
Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 giugno 2024, la Fabbrica del Vapore di Milano ospiterà il nu…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI