app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
peter Gabriel

Peter Gabriel, il 1° dicembre esce i/o

Dopo tanta attese e l’uscita periodica in ogni luna piena di un singolo, il primo dicembre uscirà i/o il nuovo album d Peter Gabriel
|

Peter Gabriel, il 1° dicembre esce i/o

Dopo tanta attese e l’uscita periodica in ogni luna piena di un singolo, il primo dicembre uscirà i/o il nuovo album d Peter Gabriel
|

Peter Gabriel, il 1° dicembre esce i/o

Dopo tanta attese e l’uscita periodica in ogni luna piena di un singolo, il primo dicembre uscirà i/o il nuovo album d Peter Gabriel
|
|
Dopo tanta attese e l’uscita periodica in ogni luna piena di un singolo, il primo dicembre uscirà i/o il nuovo album d Peter Gabriel

C’era tanta attesa intorno al nuovo lavoro in studio di Peter Gabriel. Dopo un’attesa lunga quasi vent’anni a inizio gennaio Gabriel aveva pubblicato un primo brano inedito e così via via ad ogni nuova luna piena. Finalmente, dopo essersi esibito dal vivo davanti a un pubblico entusiasta in tutto il Regno Unito, l’Europa e il Nord America, il 1° dicembre uscirà il suo attesissimo nuovo album in studio, i/o.

i/o è un disco di 12 brani di canzoni intelligenti e riflessive – spesso ricche di spunti- che affrontano il tema della vita e dell’universo. La nostra connessione con il mondo circostante – “I’m just a part of everything” canta Peter nella title track i/o – è un motivo ricorrente, ma anche il passare del tempo, la mortalità e il dolore, insieme a temi come l’ingiustizia, la videosorveglianza e le radici del terrorismo. Ma questo non è un disco austero. Pur essendo riflessivo, il tono non è mai sconfortante; i/o è musicalmente avventuroso, spesso gioioso e in definitiva pieno di speranza, coronato com’è dall’ottimismo della canzone conclusiva, Live and Let Live

Realizzato da Peter Gabriel, noto per essere un artista d’avanguardia, i/o non è una semplice raccolta di una dozzina di canzoni. Tutti i 12 brani sono proposti in due mix: il Bright-Side Mix, curato da Mark ‘Spike’ Stent, e il Dark-Side Mix, rimodellato da Tchad Blake. “Abbiamo due dei più grandi mixatori al mondo, Tchad e Spike, che danno un carattere diverso alle canzoni. Tchad è uno scultore che costruisce un viaggio con il suono e il sentimento, mentre Spike ama il suono e l’assemblaggio di queste immagini, quindi è più un pittore”. Entrambe le versioni sono incluse nella versione doppio CD e sono disponibili anche separatamente come doppio album in vinile. E non è tutto. Una terza versione, l’In-Side Mix, in Dolby Atmos, è stata realizzata da Hans-Martin Buff “che ha fatto un lavoro meraviglioso generando questi mix molto più tridimensionali” ed è inclusa nel set di tre dischi, compreso il Blu-ray.

di Federico Arduini

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Torna al cinema “Navalny” di Daniel Roher

Un anno fa, a marzo 2023, “Navalny” di Daniel Roher vinceva l’Oscar® come Miglior Documentario

“Una Voce per San Marino”: tra i big Bertè, Marcella Bella e Jalisse puntano l’Eurovision

Gli organizzatori: “Non siamo Sanremo. “Una Voce per San Marino” è una realtà giovane, ma crescer…

Michael J. Fox commuove il pubblico ai Bafta

È entrato sulla sedia a rotelle Michael J. Fox – che ha il Parkinson – accompagnato da un amico, …

Angelina Mango canta sul palco con suo padre Pino

Il video di Angelina Mango che, a 13 anni, canta sul palco con suo padre Pino al teatro Stabile d…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI