app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Se Macbeth e Banco fumano sigarette elettroniche su una Bmw taroccata

Una Prima della Scala dove lo sforzo di adattare lo spettacolo al linguaggio della tv si è visto tutto. Solo che la tv è un’altra cosa e così si fa fatica ad arrivare fino alla fine. Teniamoci la Scala così com’è: una preziosa vetrina di un negozio sempre più vuoto
|

Se Macbeth e Banco fumano sigarette elettroniche su una Bmw taroccata

Una Prima della Scala dove lo sforzo di adattare lo spettacolo al linguaggio della tv si è visto tutto. Solo che la tv è un’altra cosa e così si fa fatica ad arrivare fino alla fine. Teniamoci la Scala così com’è: una preziosa vetrina di un negozio sempre più vuoto
|

Se Macbeth e Banco fumano sigarette elettroniche su una Bmw taroccata

Una Prima della Scala dove lo sforzo di adattare lo spettacolo al linguaggio della tv si è visto tutto. Solo che la tv è un’altra cosa e così si fa fatica ad arrivare fino alla fine. Teniamoci la Scala così com’è: una preziosa vetrina di un negozio sempre più vuoto
|
|
Una Prima della Scala dove lo sforzo di adattare lo spettacolo al linguaggio della tv si è visto tutto. Solo che la tv è un’altra cosa e così si fa fatica ad arrivare fino alla fine. Teniamoci la Scala così com’è: una preziosa vetrina di un negozio sempre più vuoto
Finalmente è tornata la Prima della Scala a ricordarci quanto il teatro sia misterioso intreccio di mondanità, politica, arte e bellezza. Non ameremo mai abbastanza questa vetrina glamour, forse la più raffinata autorappresentazione di un Paese vista attraverso la ricercata eleganza di chi c’era o la malcelata frustrazione di chi, come noi, non ha mai potuto esserci. Non sempre, per altro, chi è presente si nota di più (vecchio dilemma). Di sicuro Paganini-Mattarella non ripete, ma per la prima volta ne abbiamo avuto contezza prima della fine dell’esecuzione. Per il resto, è davvero degno di nota il titanico sforzo del regista Davide Livermore di adattare lo spettacolo al linguaggio televisivo. Macbeth e Banco, fumando sigarette (elettroniche), corrono in auto (una Bmw taroccata) verso le streghe e l’opera si dipana a fatica fra mimi psicotici, videoproiezioni, microcamere posizionate su graticci e piani mobili. Non riusciamo ad arrivarci in fondo, in generale perché la televisione è inconciliabile con questa forma di spettacolo live, ma ancor più, nello specifico, perché l’opera verdiana è la più teatrale di sempre: la sua musica ha una regia dentro, suggerisce spazi, luci, movimenti; la sua unicità risiede principalmente in questo. Voler incastonare nell’ordito verdiano ogni sorta di artificio tecnico è come voler miscelare acqua e olio: crea grave disagio. Per ciò che riguarda il cast, ci permettiamo di ricordare, forse soli, che un tempo Anna Netrebko era uno splendido soprano lirico. Insistere su certi ruoli drammatici – spingendo ossessivamente per cercare suono e colore, spezzando sovente le frasi per rifiatare – non porterà giovamento alcuno alla cantante russa. Il teatro scaligero è impenitente complice di certe scelte così come degli ultimi titoli verdiani proposti a Sant’Ambrogio di cui si sarebbe fatto volentieri a meno. Teniamoci stretta la Scala, comunque, senza dimenticare che è una straordinaria vetrina di un negozio sempre più vuoto.   di Fabio Torrembini

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Bruce Springsteen è senza voce: rinviati i concerti a San Siro

26 Maggio 2024
Dopo il rinvio del concerto di Marsiglia di ieri, ecco la notizia che tutti i fan di Bruce Sprin…

Mike Bongiorno, fenomenologia di un fenomeno

26 Maggio 2024
Cade oggi il centenario dalla nascita di Mike Bongiorno che, in un mix di talento cristallino e …

“Viva Vivaldi”, tra la sinfonia e la tecnologia

26 Maggio 2024
All’Arena di Verona arriva “Viva Vivaldi”, spettacolo immersivo che rivoluziona il concetto di m…

Tutto sulla finale del Festival di Cannes 2024

26 Maggio 2024
La giuria del Festival di Cannes, presidente la regista americana Greta Gerwig, ha sovvertito i …

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI