app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Abolire il Var: uccide la poesia del calcio

Il calcio è un gioco e come tale prevede errori. Il var ne uccide la poesia: cosa sarebbe successo a Maradona e alla sua mano de dios?

|

Tenetevi forte: meglio uno scudetto alla Juventus, magari un po’ rubato, che questo calcio raffreddato di emozioni dal Var e dalle tecnologie. Nostalgico? No, affatto. Sportivo. Il pallone è un gioco e come tale prevede errori umani, arbitrali, autogol, rigori fasulli, quel gusto del bluff che rende agli uomini e alle donne che lo amano o che lo praticano la poesia d’essere immortali mentre giocano. Per una manciata di minuti. Novanta, salvo recupero, sostituzioni o il resto.

Cercare il giustizialismo della verità nel pallone col Var equivale a metter le partite sotto un processo eterno, con la tecnologia a far da pm. Che poi, e qui sta il rinculo con tanto di rincorsa, pure la tecnologia non è infallibile al 100%. Dopo la finale di Coppa Italia tra Juventus e Inter è scoppiata una polemica. Ha scritto Massimo Mauro su la Repubblica”: «Se il Var non scopre la simulazione di Lautaro sul rigore del 2-2, allora che ci sta a fare? Una delle più belle cose che poteva fare è scoprire i furbi». Non si tratta di furbi, caro Mauro. Si tratta di poesia. Il gol con la mano di Diego Armando Maradona all’Inghilterra, nei Mondiali del 1986, con il Var lo avrebbero annullato e adios mano de dios. E il regista Paolo Sorrentino che film avrebbe potuto fare? “È stato il fottuto Var”? Suvvia, non regge. E poi se un tifoso della Fiorentina come lo scriba vi dice che è meglio uno scudetto alla Juve del Var, dovete credergli. Aboliamolo questo Var! I calciatori si mobilitino. I tifosi pure. E fanculo pure il replay.

di Massimiliano Lenzi

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl