app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Leone gatto

Lo sguardo di Leone come un pugno nello stomaco

Colpisce lo sguardo di Leone, il piccolo gatto di Angri scuoiato vivo e poi morto. Uno sguardo che fa male
|

Lo sguardo di Leone come un pugno nello stomaco

Colpisce lo sguardo di Leone, il piccolo gatto di Angri scuoiato vivo e poi morto. Uno sguardo che fa male
|

Lo sguardo di Leone come un pugno nello stomaco

Colpisce lo sguardo di Leone, il piccolo gatto di Angri scuoiato vivo e poi morto. Uno sguardo che fa male
|
|
Colpisce lo sguardo di Leone, il piccolo gatto di Angri scuoiato vivo e poi morto. Uno sguardo che fa male
Lo sguardo rivolto verso mani che non potevano toccare le sue ferite, ma che quelle ferite hanno provato a curare.
Colpisce come un pugno allo stomaco, lo sguardo del piccolo Leone, il gattino scuoiato vivo ad Angri e morto dopo quattro giorni dal suo ricovero. Colpisce perché è colmo di dolcezza, chissà forse di speranza. È uno sguardo che fa male.
 
E che deve far vergognare, ammesso che di senso della vergogna ne abbiano, le persone che gli hanno fatto questo. Ammesso che si possano definire persone. Lo sguardo di Leone, gli occhi spalancati a guardare mani simili eppure così diverse da quelle dei suoi aguzzini, è uno sguardo che resta impresso.
 
Che non deve essere dimenticato. Sia perché speriamo che i colpevoli vengano identificati e puniti, ma davvero. Sia perché ci ricorda di quali aberrazioni siano capaci gli esseri umani.
 
Ancora oggi, nel 2023. Nei confronti di una creatura innocente.
 
di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Venezia: eco-attivisti gettano colorante in Canal Grande

19 Aprile 2024
Zaia: “Esprimo una decisa condanna per l’azione intrapresa nel pomeriggio da alcuni attivisti pe…

A Milano niente gelato per Cenerentola

19 Aprile 2024
L’ordinanza anti movida nella città – in vigore dal 17 maggio al 4 novembre – vieterà l’asporto …

Il dolore e le leggi

15 Aprile 2024
Ogni giorno tre lavoratori perdono la vita nell’esercizio delle loro mansioni. Ogni giorno. Come…

Parlateci di Bibbiano

13 Aprile 2024
La vicenda delicatissima di Bibbiano, che sarebbe dovuta restare al riparo da qualsiasi esposizi…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI