app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Il vantaggio di decollare da zero

Con l’assegnazione del marchio Alitalia, tocca ora a Ita Airways che promette di considerare un obbligo l’attenzione ai soldi dei contribuenti.
| ,

Il vantaggio di decollare da zero

Con l’assegnazione del marchio Alitalia, tocca ora a Ita Airways che promette di considerare un obbligo l’attenzione ai soldi dei contribuenti.
| ,

Il vantaggio di decollare da zero

Con l’assegnazione del marchio Alitalia, tocca ora a Ita Airways che promette di considerare un obbligo l’attenzione ai soldi dei contribuenti.
| ,
| ,
Con l’assegnazione del marchio Alitalia, tocca ora a Ita Airways che promette di considerare un obbligo l’attenzione ai soldi dei contribuenti.
Alitalia è costata al contribuente italiano 10 miliardi di euro. Una follia. Ai suoi dipendenti sono stati concessi privilegi sconosciuti in qualsiasi altra azienda o quasi. Una follia. Furono gli stessi dipendenti Alitalia a innescare l’ultima e irreversibile crisi, votando contro l’accordo trovato con Etihad. Una follia. Eppure, da chi come noi non ha mai nascosto l’assoluta contrarietà a quelle politiche, va concesso un doveroso onore delle armi alla hostess che – in un video divenuto virale – ci ha rivolto un bel saluto in occasione dell’ultimo volo della A ‘tricolore’. Sentito, persino commovente, nel chiudere una pagina di storia che non avrebbe meritato lo spreco di questi lunghi anni improduttivi. Tocca a Ita Airways, adesso: abbiamo già espresso più di una perplessità sulle capacità industriali di una compagnia così piccola, in una fase caratterizzata da progressive concentrazioni di mercato. Scorgiamo, però, dei segnali importanti: il presidente esecutivo, Alfredo Altavilla, ha sottolineato l’impegno della nuova società a considerare un obbligo l’attenzione ai soldi dei contribuenti (mica poco), dopo aver imposto un processo di selezione da azienda normale (mica poco anche questo). L’assegnazione del marchio Alitalia a Ita per 90 milioni – l’asta era andata deserta – ci ricorda inoltre che puoi valutare anche 1.000 miliardi un brand, ma è il mercato a decidere. Non basterà a garantire un futuro, ma i presupposti segnano una rottura completa con quel passato che ha portato all’addio dell’ultimo volo AZ. di Marco Sallustro

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Ristagno, il problema dei conti pubblici

19 Maggio 2024
A giugno si aprirà la procedura europea d’infrazione per lo squilibrio nei conti pubblici. Quel …

Tavares e l’elettrico cinese

17 Maggio 2024
L’accordo sancito nelle ultime ore da Carlos Tavares con Stellantis sull’elettrico ci dice una s…

Vincolati al vincolo esterno

15 Maggio 2024
Il vincolo esterno non è nei trattati europei, non è nei parametri legati a Maastricht, ma nella…

Italiani, popolo di stacanovisti

05 Maggio 2024
Dagli ultimi dati Eurostat si evince che gli italiani sono i più stakanovisti degli altri europe…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI