app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Pensare positivo

Dopo le dichiarazioni del Presidente Mario Draghi le prenotazioni per i vaccini hanno subito un’impennata. Guardiamo il lato positivo.

|

Dovremmo, almeno per qualche ora, mettere da parte polemiche, distinguo, avversioni politiche e persino ideologiche, prendendo semplicemente atto di un risultato positivo per tutti. Le parole di Mario Draghi – alla presentazione del cosiddetto ‘Green Pass all’italiana’ – hanno avuto l’effetto di accelerare di botto le prenotazioni delle prime dosi di prenotazioni, circa 250.000 in un giorno solo. Bene, molto bene. Senza se e senza ma.

Di più: la spinta imposta dall’uso estensivo del passaporto vaccinale, accompagnata da un intervento insolitamente duro del Presidente del Consiglio, evidenzia ulteriori elementi, su cui riflettere insieme.

Ho provato a sviluppare due concetti, su cui chiedo come sempre i vostri pareri e preziose critiche: da un lato, la necessità di fare mea culpa per la troppa attenzione che noi tutti giornalisti abbiamo dato al variegato universo ‘no’ e ‘nivax’. Dall’altro, però, una presa di coscienza collettiva: parliamo pur sempre di un’assoluta minoranza.
Magari rumorosa e aggressiva, ma spesso sparuta, se non addirittura risibile in numeri assoluti. Faremmo bene a tenerlo a mente, ogni qualvolta affrontiamo l’argomento.

Anche per non ottenere il paradossale effetto di regalare un’attenzione e un peso specifico del tutto slegati dalla consistenza di questi movimenti nella società reale.

 

di Fulvio Giuliani

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl