app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Tap

Gli oppositori si dimenino al ritmo tip-tap

Come ogni cosa che funziona il Tap, Trans Adriatic Pipeline, si è dimenticato (purtroppo) in fretta. Oggi questo gasdotto è prezioso, visto che parte dall’Azerbaijan e non coinvolge la Russia.
|

Gli oppositori si dimenino al ritmo tip-tap

Come ogni cosa che funziona il Tap, Trans Adriatic Pipeline, si è dimenticato (purtroppo) in fretta. Oggi questo gasdotto è prezioso, visto che parte dall’Azerbaijan e non coinvolge la Russia.
|

Gli oppositori si dimenino al ritmo tip-tap

Come ogni cosa che funziona il Tap, Trans Adriatic Pipeline, si è dimenticato (purtroppo) in fretta. Oggi questo gasdotto è prezioso, visto che parte dall’Azerbaijan e non coinvolge la Russia.
|
|
Come ogni cosa che funziona il Tap, Trans Adriatic Pipeline, si è dimenticato (purtroppo) in fretta. Oggi questo gasdotto è prezioso, visto che parte dall’Azerbaijan e non coinvolge la Russia.
Ricordate l’acronimo Tap, Trans Adriatic Pipeline? Come tutte le cose che funzionano, si dimenticano in fretta. Ma faremmo bene a ricordarci di tutte le scemenze che si sono sentite e viste, con i movimenti no-Tap, con il Movimento 5 Stelle, con altri esponenti politici che provavano a cavalcare l’onda, con i crucci e gli alti lai per gli ulivi che erano stati spostati. Spostati, mica uccisi, e in gran parte rimessi dov’erano. Ricordiamo questo cumulo di minchionerie, come ricordiamo le offese ricevute per aver difeso l’interesse nazionale. Ebbene: oggi quella roba è preziosa. Il gasdotto parte dall’Azerbaijan e passa da Georgia, Turchia, Grecia e Albania. Quindi non coinvolge la Russia che oggi, per ragioni politiche, strozza i tubi e lascia vacanti i serbatoi. A Baku, capitale dell’Azerbaijan, è al lavoro una delegazione europea, con l’intenzione di raddoppiare la quantità di gas trasportata: da 10 a 20 miliardi di metri cubi. La metà dei quali finirebbero all’Italia, visto che è dal nostro territorio che entra in Ue. Il tutto consente di avere più gas e di calmierare i prezzi, cosa di cui oggi c’è vitale bisogno. Dall’azzeramento al raddoppio è un bel passaggio, da non dimenticare mai. Perché la politica non è solo chiacchiere e propaganda e chi così la interpreta danneggia enormemente la sovranità e gli interessi italiani. I cittadini lo tengano presente, perché non basta far spallucce e dire di non avere partecipato. Certe cose costano. Meglio mandarli a ballare il Tip-Tap.   di Redazione

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Premierato e conseguenze

27 Maggio 2024
Chi e cosa fa un premier non è ancora del tutto compreso, figurarsi con la pericolosa riforma pr…

Con-doni

27 Maggio 2024
C’è un’idea tutta italiana di concepire la politica che trascina con sé anche la totale perdita …

Europee e paradossi italiani

26 Maggio 2024
Non possiamo avere alcuna idea delle esatte percentuali che usciranno dalle urne dei prossimi 8 …

Meloni: “Stoltenberg? Bisogna essere prudenti, ma Nato mantenga fermezza”

26 Maggio 2024
Meloni su Gaza: “Bisogna sempre ricordare chi è il responsabile di questa crisi in partenza: Ham…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI