app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Gli animali

Gli animali, proteggerli significa proteggere noi stessi

Sono tante le brutte storie degli animali maltrattati emerse in questi mesi. Io di animali non ne avevo mai avuti. Ora ho due gatti e sono la scelta migliore che potessi fare
|

Gli animali, proteggerli significa proteggere noi stessi

Sono tante le brutte storie degli animali maltrattati emerse in questi mesi. Io di animali non ne avevo mai avuti. Ora ho due gatti e sono la scelta migliore che potessi fare
|

Gli animali, proteggerli significa proteggere noi stessi

Sono tante le brutte storie degli animali maltrattati emerse in questi mesi. Io di animali non ne avevo mai avuti. Ora ho due gatti e sono la scelta migliore che potessi fare
|
|
Sono tante le brutte storie degli animali maltrattati emerse in questi mesi. Io di animali non ne avevo mai avuti. Ora ho due gatti e sono la scelta migliore che potessi fare
Sono tante, purtroppo, le brutte storie di animali maltrattati emerse in questi mesi. E quelle che conosciamo, sono solo la punta dell’iceberg. Di realtà dove ancora non c’è rispetto per queste vite. Io di animali non ne avevo mai avuti. Anzi devo dire, mi faceva un po’ impressione vedere i padroni sbaciucchiare i propri cani o gatti. Poi è arrivato Simba. Era minuscolo, e per prima cosa ha vomitato in macchina. Ho pensato: «Non ce la farò mai». Saltava dappertutto, si aggrappava alle tende. Di notte correva sulla testiera del letto, talvolta precipitandomi anche sulla faccia. E però, ogni giorno, a cominciare dal primo, quel nanerottolo per casa sembrava sempre più un pezzo irrinunciabile della mia vita. Dopo Simba, è arrivato Timothy. Come Simba, un altro trovatello. Un batuffolo con gli occhi azzurri che non sapeva neanche miagolare. Ora non smette mai. Oggi sono i padroni della casa. Hanno miliardi di palline, bastoncini, giochini. Saltano ovunque, dormono ovunque. E sono la scelta migliore che potessi fare. Simba è stato un raggio di sole in un momento terribile della mia famiglia. L’unico che riusciva a farci sorridere. Perché loro sono così, come li vedi. Ogni giorno una nuova scoperta. Ogni giorno, un nuovo divertimento. Fanno bene al cuore, tanto. Loro sono gatti, ma il discorso vale ovviamente anche per i cani. Per qualsiasi animale. Ci salvano, alle volte. Rispettiamoli. Sono fragili, e dipendono da noi. Ci danno più di quanto si possa raccontare a parole. Rispettiamoli. E cresciamo bambini, ragazzi, che sappiano cosa significa la cura per un altro essere vivente. Saranno uomini e donne migliori domani. E poi grazie, sempre, Simba e Timothy, per esserci.   di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Pride, gli appuntamenti a Roma e Torino

15 Giugno 2024
Tutti gli appuntamenti e i percorsi delle parate dei Pride di Roma e Torino. Nella capitale Anna…

La società è cambiata ma la scuola non se ne è accorta

15 Giugno 2024
Ormai da anni si parla ossessivamente di scuola aperta anche d’estate. Se ne parla ma non si fa …

Erezioni senza tabù

13 Giugno 2024
Una casa farmaceutica francese ha da poco lanciato sul mercato un gel a uso topico in grado di p…

Papa Francesco (a porte chiuse) torna a parlare di “frociaggine”

11 Giugno 2024
Secondo quanto riferito da fonti presenti all’evento, Papa Francesco è tornato a parlare della q…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI