app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app
bambini

Bimbi più in pericolo se il genitore è con l’amante

Uno studio della University of California spiega come le paure sulla sicurezza dei bambini siano in realtà giudizi morali mascherati.
|

Bimbi più in pericolo se il genitore è con l’amante

Uno studio della University of California spiega come le paure sulla sicurezza dei bambini siano in realtà giudizi morali mascherati.
|

Bimbi più in pericolo se il genitore è con l’amante

Uno studio della University of California spiega come le paure sulla sicurezza dei bambini siano in realtà giudizi morali mascherati.
|
|
Uno studio della University of California spiega come le paure sulla sicurezza dei bambini siano in realtà giudizi morali mascherati.

I genitori provano una profonda paura – prima o poi – per malattie, incidenti e per il futuro. È naturale, ci diciamo. Le paure aiutano a proteggere i figli o li danneggiano? Qualcosa è andato storto negli ultimi decenni e ha portato i genitori moderni a preoccuparsi di cose a cui i loro stessi genitori avrebbero dato meno importanza. Parlate con i vostri nonni dei loro ricordi d’infanzia: racconteranno storie che oggi sembrano irrealistiche, fatte di bimbi che si spostano da soli in città per comprare latte e sigarette ai genitori.

Il punto da cui partire per analizzare questo cambiamento culturale è legato alla genitorialità come scelta: in passato gli adulti avevano figli perché era una necessità economica, perché era consuetudine o perché era visto come un obbligo morale verso famiglia e comunità. Recentemente abbiamo iniziato a considerare la genitorialità come una decisione attentamente ponderata, basata sul desiderio di avere figli piuttosto che sul bisogno di averli. E, come risultato, l’approccio al diventare genitori è cambiato. Siamo più partecipi e ansiosi di sapere se stiamo prendendo le decisioni giuste giorno per giorno. Dato che oggi essere genitori è in gran parte una scelta, la posta in gioco è alta. C’è una pressione speciale per essere un buon genitore che si traduce in un’infanzia meno libera e caratterizzata dalla supervisione dei genitori iper preoccupati. Ma forse c’è dell’altro.

Uno studio del 2016 di Barbara Sarnecka della University of California suggerisce che le paure sulla sicurezza dei bambini siano in realtà giudizi morali mascherati. Nell’esperimento ai partecipanti è stato chiesto di giudicare moralità e rischio di situazioni in cui i genitori lasciano soli i figli. In una situazione un bambino è stato lasciato dormire in una macchina in un parcheggio sotterraneo. In un’altra un bimbo di otto anni è stato lasciato in Starbucks per un’ora, a un isolato di distanza dalla madre. Il motivo dell’assenza del genitore variava: era stato investito da un’auto e lasciato privo di sensi oppure era al lavoro, a rilassarsi con l’amante. Ovviamente il genitore che aveva una relazione è stato giudicato più duramente di uno che lavorava o non era cosciente. Ma il dato sorprendente riguarda la percezione del rischio: una bambina lasciata in macchina è giudicata più a rischio se il genitore assente incontra l’amante che se il genitore giace incosciente. Il giudizio morale delle persone viene prima, e la valutazione del rischio di conseguenza.

di Daniel Bulla

Chi continua a lanciare i pallini alla prof

La prof “impallinata” a Rovigo lamenta di essere stata lasciata sola. La responsabilità degli adu…

Come usiamo le opportunità del digitale in Italia?

Statistiche alla mano, l’Italia ha uno sviluppo digital nella media. Almeno, finché non si tratta…

Dalla rapina in casa allo sfogo di Facchinetti contro i politici

Dopo la rapina in casa del padre, Francesco Facchinetti ha fatto un video dove reclama più sicure…

Questione di genere, grammatica e sostanza

Siamo proprio sicuri che la battaglia per il rispetto di genere e di chi non si senta inquadrabil…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl