app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
“The Last of Us Parte II Remastered”

Apocalittiche visioni

Anche i videogiochi affrontano scenari apocalittici per esorcizzarne le paure e ottenere un effetto catartico non dissimile da quello di un film horror
|

In un pianeta colmo di tensioni e disagi sociali iniziano a essere sempre più frequenti libri, serie tv e anche videogiochi che affrontano scenari apocalittici per esorcizzarne le paure e ottenere un effetto catartico non dissimile da quello generato in seguito alla visione di un film horror al cinema. Uno dei massimi capolavori videoludici degli ultimi anni esce in una nuova edizione che rende onore alla console PlayStation 5: si tratta dell’imperdibile “The Last of Us Parte II Remastered”, un’avventura ad alto tasso di emozioni in cui, oltre a vari miglioramenti sul fronte tecnico (risoluzione, dettagli grafici, frame rate, tempi di caricamento e supporto completo al controller DualSense), sono state aggiunte nuove modalità di gioco e contenuti esclusivi. Degna di nota è l’inedita esperienza di sopravvivenza in stile roguelike, dove si affronteranno sfide e scontri differenti nel ruolo di vari personaggi con peculiari abilità. L’appassionante trama continua l’epopea della giovane Ellie in un mondo devastato da una pandemia che, a causa di un fungo, trasforma le persone in mostruosità aggressive e fameliche.Ciliegina sulla torta l’extra sulle versioni preliminari di 3 livelli tagliati dal gioco originale.

Violento e selvaggio come il suo desolato scenario post apocalittico abitato da animali antropomorfi, l’ottimo “Laika: Aged Through Blood” è un frenetico sparatutto d’azione di genere esplorativo ispirato ai revenge western. In una comunità oppressa dalla dittatura militare di malvagi volatili si vestiranno i panni di una coyote guerriera in sella alla propria moto, combattendo a suon di proiettili orde di nemici mentre si eseguono rischiose e coreografiche acrobazie. Proseguendo nel viaggio, fra una missione e l’altra da completare si acquisiranno nuove armi e potenziamenti utili ad affrontare con successo eccitanti duelli contro possenti boss. Menzione d’onore per la direzione artistica, che sfoggia un’incantevole grafica 2D dal rutilante tratto fumettistico e un’azzeccatissima quanto suggestiva colonna sonora.

In un futuro distopico che vede il pianeta ridotto a un coacervo di costruzioni in rovina, ci si ritroverà catapultati nel ruolo di un’agguerrita androide – sulle tracce della sua creatrice rapita – nell’adrenalinico e stiloso “Cookie Cutter”, platform metroidvania a base di furiosi quanto spettacolari combattimenti degni di un picchiaduro d’altri tempi. Tanto la grafica cartoon (realizzata a mano da un talentuoso artista italiano) quanto i dialoghi e la narrazione virano sugli eccessi e l’ultraviolenza in modo così azzeccato da arrivare a rappresentare un guilty pleasure che dona divertimento e soddisfazione in egual misura. Nelle 10 vaste zone di gioco da esplorare sarà possibile acquistare componenti robotici per potenziare la protagonista oltre a dotarla di nuovi armamenti e abilità per massacrare i nemici in modi sempre nuovi.

La guerra è la madre di tutte le apocalissi e l’avvincente gestionale “War Hospital” – sviluppato col supporto dell’Imperial War Museum per garantire una maggiore autenticità – riesce a mostrarlo in tutta la sua tragica realtà, mettendo il giocatore alla guida di un ospedale da campo verso la fine della Prima guerra mondiale sul fronte francese. Date le preoccupanti carenze di forniture e personale, saranno richiesti pensiero strategico e forza d’animo per prendere decisioni difficili e spesso cruciali, scegliendo ad esempio la priorità degli interventi sui diversi feriti in arrivo dopo le battaglie. Bisognerà anche gestire lo staff composto da infermieri, medici e ingegneri, evitando di affaticarli oltremisura. La costante minaccia di attacchi nemici manterrà alta la tensione, costringendo ad allocare risorse sia all’ospedale che al fronte.

Di Piermarco Rosa

VOTO:

aspetti positivi

Aspetti negativi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Edgar P. Jacobs, il fumetto come teatro di carta

L’interessante storia di Edgar P. Jacobs: un narratore che ha coltivato il connubio fra teatro, c…

Calci e proiettili virtuali

Videogame a tema combattimento sono da sempre i preferiti dei bambini, con scontri intensi e avvi…

Il mercato dei videogiochi nel 2023

Il sito web “GamesIndustry.biz” ha diffuso poco prima di Natale l’abituale analisi di fine anno s…

Il giallo di Yellow Kid

“The Yellow Kid”, il fumetto di Outcault dal colore giallo vivace (prima ancora azzurra o bianca)…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI