app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Psichiatri, ‘chiediamo incontro urgente con ministro Schillaci’

24 Aprile 2023

Roma, 24 apr. (Adnkronos Salute) – “Nel ringraziare il ministro della Salute, Orazio Schillaci, per la vicinanza e la sensibilità mostrata in queste ore, chiediamo un incontro urgente perché gli intenti comuni non si esauriscano nella commemorazione del fatto di cronaca lasciandoci inermi di fronte al dolore e per iniziare una collaborazione proficua”. Così in una nota la presidente della Società italiana di psichiatria (Sip), Emi Bondi, e la presidente eletta, Liliana Dell’Osso, dopo il decesso della collega Barbara Capovani aggredita da un ex paziente a Pisa.

“A 10 anni dalla violenta aggressione ai danni di Paola Labriola, uccisa da un utente nel servizio territoriale di Bari dove lavorava – ricorda la Sip – la psichiatria assiste, ancora, sgomenta alla perdita di una professionista sul luogo di lavoro. La conclusione della procedura di accertamento della morte cerebrale ha decretato la tragica scomparsa della nostra collega Barbara Capovani. Vogliamo qui esprimere il nostro cordoglio ai familiari della dottoressa anche a nome di tutti gli operatori della salute mentale che, in tutta Italia, attraverso le reti formali e informali, hanno condiviso il dolore per questa tragedia, e che non deve rimanere inascoltato. Perché non dobbiamo assuefarci a eventi di questo tipo e considerare l’aggressione nei confronti del personale sanitario come un ineluttabile dato di fatto”.

“Il lavoro terapeutico e assistenziale in psichiatria, basato sulla relazione tra persone e sulla continua interazione con la sofferenza dell’altro – rimarca la Sip – comporta un carico emozionale straordinario, che necessita di risorse e condizioni logistico-organizzative adeguate all’aumento, cui assistiamo, delle richieste di aiuto e della complessità dei bisogni emergenti da un contesto sociale in continuo cambiamento. La crescita esponenziale di bisogno di salute mentale – sottolineano gli psichiatri – si accompagna un progressivo e silenzioso smantellamento di quell’organizzazione, pur imperfetta, che è nata nei due decenni che hanno seguito l’applicazione della legge 180. Con una perdita importante di risorse umane e il mancato avvicendamento delle nuove leve, si assiste a un impoverimento dei servizi pubblici senza precedenti negli ultimi anni, che riduce la capacità di risposta dei dipartimenti di Salute mentale, già in seria difficoltà”.

La Società italiana di psichiatria “ha più volte invocato la necessità di mezzi adeguati ed evidenziato le criticità del modello attuale di assistenza psichiatrica, maturato in un’epoca e in un tessuto sociale differenti, e che attualmente si trova a gestire nuovi profili di gravità. E’ il caso – precisano gli specialisti – delle problematiche dei pazienti psichiatrici autori di reato, di cui la psichiatria si trova a subire la delega, con personale sempre più esiguo e nella disattenzione delle amministrazioni, dovendo fornire risposte sulla gestione integrata e l’attuazione di programmi condivisi con i vari attori in gioco (circuiti penitenziari, tribunali, dipartimento per le dipendenze patologiche, servizi sociali). Servono percorsi che conferiscano dignità al lavoro dello psichiatra e una nuova centralità ai nostri servizi, che si cimentano con questi pazienti su un terreno difficile”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Sanità, al via il progetto Sis-Net: reti cliniche contro infezioni severe e sepsi

19 Luglio 2024
Roma, 19 lug. (Adnkronos Salute) – Ha l’obiettivo di creare reti cliniche di monitoraggio che pos…

Scoperta proteina dell’invecchiamento, spegnerla potrà allungare la vita

19 Luglio 2024
Milano, 19 lug. (Adnkronos Salute) – L’elisir di longevità potrebbe essere una terapia che spegne…

‘Proteggi sempre la tua pelle’, campagna social ministero Salute-Ifo Roma

19 Luglio 2024
Milano, 19 lug. (Adnkronos Salute) – “Proteggi sempre la tua pelle”, comunque essa sia. “Evita l’…

Effetto sole sui ritocchi al botox, per un buon risultato ne serve di più

19 Luglio 2024
Milano, 19 lug. (Adnkronos Salute) – Effetto clima sui ritocchi al botox: con il sole e il caldo,…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI