app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app
  • Home
  • Esteri
  • I mercenari e i vantaggi nell’utilizzarli

I mercenari e i vantaggi nell’utilizzarli

Negli anni i mercenari sono cambiati, ma continuano ad essere utilizzati dai vari Stati, ognuno con tattiche e finalità differenti.

|

Non ci sono più i mercenari di una volta, quelli affascinanti e avventurosi dei lavori sporchi dai tripli giochi in Paesi improbabili in mezzo a donne, whisky, sigaro e pallottola. Ma c’è ancora chi ha vissuto solo di battaglie e nella vita non sa fare altro: congedati da forze armate regolari o miliziani dei conflitti mediorientali e centrafricani trovano il soldo in società private. Gli americani li impiegano perché in teatri a bassa intensità sono meno costosi rispetto al dispiegamento di grandi unità di marines.

Nel conflitto yemenita e in Nord Africa i Paesi del Golfo ne assoldano francesi e russi con conoscenze tecnologiche per maneggiare armamenti sofisticati americani. I russi (e gli ungheresi di Orbán) ne hanno fatto una strategia: contractor sì per i costi, per una proiezione di potenza in aree delicate senza mettere la bandiera, non rischiando il prezzo politico di eventuali sconfitte o di non gloriose ritirate. Fra questi il Gruppo Wagner. Ancora, si evita il problema di giustificare perdite davanti a opinioni pubbliche ansiose sì di gloria ma restie a pagarne prezzi.

Ci sono italiani? Sulla loro esistenza c’è un veto morale e una pesante coltre comunicativa: ce ne accorgemmo solo coi primi atti dei tagliagole di Daesh. Serve leggerne le gesta nella versione pop musicale? Ma no, è pura e intelligente disinformatja nella quale la stampa occidentale cade ancora innamorata dei film che l’Occidente produsse. Realismo, ci vuole realismo, non ci sono più i mercenari di una volta!

di Flavio Pasotti

Registrati e leggi gratis La Ragione!

Accedi

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl