app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Oblio oncologico

Oblio oncologico, parla Beretta – presidente Fondazione Aiom

Oggi l’ok della Camera alla legge sull’oblio oncologico, il testo ora passerà al Senato. “È un giorno importante ma è solo l’inizio di un percorso”, dichiara Beretta
|

Oblio oncologico, parla Beretta – presidente Fondazione Aiom

Oggi l’ok della Camera alla legge sull’oblio oncologico, il testo ora passerà al Senato. “È un giorno importante ma è solo l’inizio di un percorso”, dichiara Beretta
|

Oblio oncologico, parla Beretta – presidente Fondazione Aiom

Oggi l’ok della Camera alla legge sull’oblio oncologico, il testo ora passerà al Senato. “È un giorno importante ma è solo l’inizio di un percorso”, dichiara Beretta
|
|
Oggi l’ok della Camera alla legge sull’oblio oncologico, il testo ora passerà al Senato. “È un giorno importante ma è solo l’inizio di un percorso”, dichiara Beretta
“Oggi è un giorno importante ma è solo l’inizio di un percorso”, commenta  Giordano Beretta, presidente della Fondazione Aiom (Associazione Italiana Oncologia Medica), in merito all’ok della Camera alla legge sull’oblio oncologico. Con voto unanime, 281 favorevoli e nessun contrario, il testo è stato approvato questo pomeriggio a Montecitorio e ora passerà al Senato. “Mi aspetto che le cose non vadano diversamente rispetto alla Camera, spero che ci sia ampia convergenza”, aggiunge Beretta.  Una legge attesa da tempo, già in atto in altri Paesi europei come Francia, Portogallo, Lussemburgo, Paesi Bassi e Belgio. Quello italiano però è un traguardo che non arriva in ritardo, perché come spiega il presidente della Fondazione Aiom: “Noi abbiamo un sistema sanitario nazionale, negli altri Paesi che hanno già approvato la legge, il problema riguardava i pazienti che dovevano farsi un’assicurazione sanitaria. Questo ha creato delle problematiche molto più urgenti e per questo sono arrivati prima di noi. In realtà in Italia siamo partiti un po’ dopo, ma riusciamo ad arrivare al risultato prima della scadenza posta dalla Commissione Europea per il 2025. Per una volta non siamo così indietro”.  Ma non solo, a differenza degli altri Paesi europei, in Italia l’oblio oncologico prevede due commi degli articoli della legge che ci differenziano da quelle straniere, uno riguarda la contrattazione del lavoro e l’altro le problematiche relative ai percorsi di adozione, che come spiega Beretta: “Anche se non c’è una legge che vieti ad un paziente oncologico di adottare minori, qualcuno potrebbe trovarsi in difficoltà perché nell’ambito di un punteggio di valutazione il mancato oblio oncologico potrebbe farlo passare tra i non eleggibili”. A Gennaio dello scorso anno, la Fondazione AIOM si è mossa attraverso la raccolta firme e una campagna social #iononsonoilmiotumore per stimolare le istituzioni a creare una legge ad hoc, che desse voce a tutti gli ex pazienti oncologici che fino ad oggi non hanno avuto accesso a mutui, prestiti o assicurazioni perché guariti dal cancro ma malati a vita per la burocrazia. Sulle attività svolte dalla fondazione, Beretta aggiunge: “Aver coinvolto la popolazione, che spesso non era a conoscenza di questo problema – gli stessi pazienti a volte non erano consapevoli – ha portato ad una velocizzazione del percorso legislativo che per noi è stato importante”. Di Claudia Burgio

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Vaccinazioni dei bambini ferme ai livelli pre-Covid

18 Luglio 2024
Più di 21 milioni di bambini nel mondo non sono stati vaccinati nel corso dello scorso anno, olt…

Agli italiani la sanità piace tanto

12 Luglio 2024
Secondo l’ultima indagine Censis, il 91,7% degli italiani si dice molto orgoglioso del sistema s…

Addominali col filtro

30 Giugno 2024
La nuova moda tutta maschile dei muscoli scolpiti con il laser: si chiama abdominal etching

Abbattere lo stigma della malattia si può: il progetto Teseo

20 Giugno 2024
Il progetto Teseo, con il sostegno di Fondazione Cariplo e Don Gnocchi, è impegnato nel costruir…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI