app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Striscia la Notizia: al via la 34esima edizione

Lunedì 27 settembre inizierà la 34esima edizione di Striscia la Notizia, “La voce dell’inscienza”. Tante le novità descritte durante la conferenza stampa; non mancano le polemiche: dal politicamente corretto fino alle frecciatine al veleno tra Antonio Ricci e Massimo Boldi.

|

“Il politicamente corretto mi offende nel profondo. L’unica religione a cui rispondo è quella della satira”. Antonio Ricci ne ha per tutti nel corso della presentazione alla stampa della nuova Striscia la Notizia, arrivata quest’anno alla sua 34esima edizione.

Il programma tornerà in prima serata il prossimo lunedì e sarà ricco di novità: nuovi conduttori, nuove veline e anche un gruppo di inviati in parte rinnovato. Ad aprire le danze toccherà a Vanessa Incontrada e Alessandro Siani, accompagnati dagli stacchetti di Talisa Jade Ravagnani (la bionda) e Giulia Pelagatti (la mora), entrambe scelte pescando “in casa” tra le ballerine di Amici di Maria di Filippi.

Ricci contro tutti: il Covid e Boldi, due “malattie”

Il patron di Striscia è poi tornato sulla polemica con l’amico-nemico Massimo Boldi che nei giorni scorsi aveva rivendicato Striscia la Notizia come una propria invenzione, quando 10 anni prima, in Teleraccomando, faceva degli sketch con uno stile molto simile a quello del tg satirico.

“Boldi scopre dopo 34 anni che ha inventato Striscia? Perché è un po’ ritardato – ha ribattuto Ricci – Faceva uno sketch come se ne sono sempre fatti ma basta vedere i video e si notano tutte le differenze”.

Antonio Ricci parla anche del periodo difficile che ha vissuto quando è stato contagiato dal Covid ricordando come, purtroppo, il suo vicino di letto in ospedale sia morto proprio a causa di questo virus.

Ma anche quando fa riferimento a questo argomento, Ricci, come suo solito, non riesce a trattenersi e fa ironia su Zangrillo.

“Quando ho avuto i primi sintomi sono fuggito da Milano e sono scappato ad Albenga, a casa mia, perché mi sono detto: metti caso che mi becca Zangrillo; quello ogni giorno fa una conferenza stampa col Gabibbo”.

Una Striscia la Notizia “nuova”

Siani e Incontrada, visibilmente felici ed emozionati per questa nuova esperienza, esprimono con soddisfazione quanto essa sia importante per loro anche per la crescita personale, oltre che lavorativa.

Non mancano i complimenti tra i due.

“Di Siani apprezzo la generosità, ama la complicità e vuole condividere il momento. La generosità è una delle qualità migliori che una persona vuole avere” ha detto la Incontrada.

La stima è reciproca: “Vanessa per me è una donna che rappresenta al massimo tutte le corde emozionali delle donne – riferisce Siani – ha sentimento e accoglienza, è ironica, sa dire la sua, è una donna completa”.

Tanti i volti nuovi, come abbiamo detto, a partire dai conduttori e le veline ma non solo:

“Inizieremo con nuove rubriche come quella che riguarderà gli influencer, questa categoria che ormai spopola – informa Ricci – Poi ci saranno anche nuovi inviati, il primo, già presente la prossima settimana, si chiama Nando Timoteo ed è un battutista di grande qualità. Novità anche tra le imitazioni, Ballantini imiterà Cingolani, ministro della transizione ecologica nel governo Draghi” finito al centro di numerose polemiche dopo l’annuncio riguardante i rincari nelle bollette energetiche superiori al 40%.

 

di Filippo Messina

Registrati e leggi gratis La Ragione!

Accedi

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl