app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Russia fuori anche dalle Paralimpiadi

Esclusi gli atleti russi e bielorussi dalle Paralimpiadi invernali di Pechino, ma la reazione del presidente dell’International Paralympic Comitee lascia un po’ a desiderare.

|

Il Comitato paralimpico internazionale avrebbe voluto evitare in tutti modi la decisione annunciata ieri: l’esclusione degli 83 atleti russi e bielorussi dalle Paralimpiadi invernali di Pechino. Ha provato a resistere all’evidenza dei fatti, a un mondo che in grandissima parte ha reagito con indignazione all’aggressione ai danni dell’Ucraina. Un po’ come capitato alla Fifa, passata in 24 ore da una posizione attendista alla durezza dell’esclusione della Russia e dei club russi dai Mondiali e dalle Coppe, così il Comitato paralimpico ha ceduto a una pressione politica fattasi insostenibile.

La forte sensazione è che la decisione di mandare a casa gli atleti russi e bielorussi fosse l’ultima delle opzioni sul tavolo. Andrew Parsons, presidente dell’International Paralympic Comitee, non si è neppure sforzato più di tanto di nascondere disappunto e sorpresa davanti all’indignazione montata fra i vari comitati nazionali. Una posizione francamente lunare, la sua: «Nessuno di noi pensava che intere delegazioni si sarebbero ritirate o avrebbero minacciato di farlo dopo anni di allenamenti e fatiche. È stata una sorpresa. Capivamo e immaginavamo la posizione dell’Ucraina, ma molte delegazioni hanno minacciato di avere la stessa reazione». Benvenuto sulla Terra, mister Parsons, al pari del governo russo che ha definito «una decisione mostruosa» l’esclusione di Mosca e della Bielorussia dalle Paralimpiadi. Che dire, la decisione mostruosa dell’ultima settimana è proprio quest’ultima…

di Diego de la Vega

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl