app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Allevamento lager Casaluce

Il cane simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta) è ora libero

Tremante, spaventato e in un angolo: in queste condizioni si trovava il cane, diventato suo malgrado simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta). Ora è finalmente libero
|

Il cane simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta) è ora libero

Tremante, spaventato e in un angolo: in queste condizioni si trovava il cane, diventato suo malgrado simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta). Ora è finalmente libero
|

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La Ragione (@laragione.eu)

Il cane simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta) è ora libero

Tremante, spaventato e in un angolo: in queste condizioni si trovava il cane, diventato suo malgrado simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta). Ora è finalmente libero
|
|
Tremante, spaventato e in un angolo: in queste condizioni si trovava il cane, diventato suo malgrado simbolo dell’allevamento lager a Casaluce (Caserta). Ora è finalmente libero

Le sue immagini, tremante e in un angolo, erano diventate il simbolo dell’orrore dell’allevamento lager scoperto alcune settimane fa a Casaluce, in provincia di Caserta. Quattrocento cani tenuti in condizioni allucinanti, per una struttura posta finalmente sotto sequestro. Quella storia ve l’avevamo raccontata, e vi avevamo raccontato che quegli animali, che avevano vissuto l’inferno, potevano essere adottati. L’obiettivo di chi sin dall’inizio si era battuto per loro, e del Partito Animalista Italiano, era di svuotare quel lager entro Natale.

A Natale mancano alcune settimane. Ci sono ancora ottanta cani da salvare. Ottanta da portare via da quell’inferno. Lui, intanto, che dell’orrore era diventato un simbolo suo malgrado, da Casaluce è stato portato via, come si vede nella seconda parte del video. E ha già una famiglia che lo aspetta. Un lieto fine, che speriamo arrivi anche per tutti gli altri. Sarebbe davvero un bel regalo di Natale.

 

di Annalisa Grandi

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Milano e inquinamento, via da domani a nuove limitazioni

Non c’è più tempo. La notizia che vede Milano tra le città più inquinate al mondo ha spinto la Re…

Maxitamponamenti in A1: 30 auto coinvolte e 15 feriti, 2 gravi

Maxitamponamenti sull’Autostrada A1, nel tratto Piacenza – Parma, a causa della nebbia fitta: alm…

Confiscato per abusivismo edilizio il “Castello delle Cerimonie”

La sentenza di primo grado per lottizzazione abusiva era stata emessa dal tribunale di Torre Annu…

Crollo cantiere a Firenze, le ricerche incessanti dei dispersi

Proseguono senza sosta le ricerche dei Vigili del Fuoco per trovare i dispersi dopo il crollo avv…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI