app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Baruffe chiozzotte

I temi di virus e dell’ambiente sembrano all’apparenza diversi ma celano un punto in comune: la politica deve farsene carico, non con baruffe, ma con un’attenta analisi del presente per costruire basi solide per il futuro.

|

Il virus e l’ambiente sono questioni diverse, ma con un punto comune: o ci si mette in sicurezza tutti o nessuno può farlo da solo. Puoi vaccinare tutta la popolazione di un Paese, ma il virus continuerà a girare se altrove troverà spazi per prosperare.

Ci sono malattie quasi scomparse proprio perché si è riusciti a vaccinare moltissimi in tutto il mondo. Puoi portare a zero le emissioni di CO2 di un Paese, ma servirà a nulla se altri continuano a far crescere le loro. O tutti o nessuno. Non è una questione ideologica e non ha nulla a che vedere con la bontà: è realismo e convenienza.

Notevoli le conseguenze politiche che ne discendono. Nel mentre il nostro mondo occidentale era attraversato dai sovranismi, a Est risorgevano le ambizioni imperiali, nel mondo arabo mordevano i fondamentalismi o in Africa lo scannarsi fra etnie e tribù, la storia s’imponeva con due problemi che, per non soccombere, chiedono l’opposto: multilateralismo e cooperazione internazionale.

Il fascino del soccombere può pure ammaliare, ma crepare non piace a nessuno, sicché qualche margine di lavoro positivo c’è. Un’Italia che era ripiegata su sé stessa, coltivando insensate rivalse, si ritrova a poter fare la sua parte, come dimostra l’impegno del governo nel costruire le relazioni per rendere utile il G20 che attualmente presiediamo.
Abbiamo cominciato la legislatura con il più chiuso dei governi e a metà ci ritroviamo con il più aperto al mondo. Bizzarrie della storia, ma anche forza della realtà.

In tutto questo, però, è scomparsa la politica. Non i politici, che baruffano da mane a sera, forti dell’abitare istituzioni democratiche.
Loro ci sono, è la politica che manca.

«Le Chiozotte xé baruffante», diceva la Lucietta di Goldoni. Ma erano anche vitali, sensuali, divertenti: «Semo aliegre, e volemo stare aliegre, e volemo balare, e volemo saltare». Qui è il vuoto. Virus e ambiente ridistribuiscono le carte su cui leggere il mondo ed è non solo possibile ma necessario che esistano modi diversi di guardare al futuro partendo dal presente, cercando di coglierne le occasioni. È nefando che si ignori lo scenario e ci si concentri sul passato per farne derivare un presente che è già vecchio quando lo pensano.

Molti elettori europei hanno perso la voglia del futuro, selezionando avanzi del passato.
Virus e ambiente aprono una partita che merita idee e interessi nuovi.

Registrati e leggi gratis La Ragione!

Accedi

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl