app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Meloni G7

Meloni: “Un onore presiedere il G7, è stato un successo”

Meloni ha toccato diversi temi chiave nella conferenza stampa a conclusione del G7. E sull’aborto: “Polemica costruita in maniera totalmente artefatta”

|

Meloni: “Un onore presiedere il G7, è stato un successo”

Meloni ha toccato diversi temi chiave nella conferenza stampa a conclusione del G7. E sull’aborto: “Polemica costruita in maniera totalmente artefatta”

|

Meloni: “Un onore presiedere il G7, è stato un successo”

Meloni ha toccato diversi temi chiave nella conferenza stampa a conclusione del G7. E sull’aborto: “Polemica costruita in maniera totalmente artefatta”

|
|

Meloni ha toccato diversi temi chiave nella conferenza stampa a conclusione del G7. E sull’aborto: “Polemica costruita in maniera totalmente artefatta”

“A differenza di quanto qualcuno preconizzava intendiamo continuare a sostenere l’Ucraina e anzi abbiamo scelto di rafforzare il nostro impegno e le diverse linee di azioni con un approccio che continua ad essere a 360 gradi per aiutare la nazione aggredita a guardare il futuro”. Ad affermarlo è stata la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni nel corso della conferenza stampa al termine del G7.

“A me pare evidente che essendo i beni congelati in ragione delle sanzioni e le sanzioni essendo di fatto collegate all’aggressione verso l’Ucraina l’ipotesi di un scongelamento si ha solo in caso di un processo di pace ma presumo che in questo processo di pace verrebbe negoziato anche il tema di chi debba pagare la ricostruzione dell’Ucraina” ha affermato Meloni circa la questione dello scongelamento dei beni russi. “Il prestito di circa 50 miliardi è già stato annunciato che verrà fornito da Usa, Canada, Regno Unito e probabilmente Giappone, compatibilmente i suoi limiti costituzionali. Attualmente non intervengono a questo prestito nelle nazioni europee anche considerando il fatto che gli asset si trovano tutti immobilizzati in Europa. E quindi l’Europa contribuisce già individuando il meccanismo di garanzia per la restituzione di questo prestito. La decisione dovrà passare al vaglio del consiglio europeo e deve essere tecnicamente definita dai ministri delle Finanze dell’Ue”, ha aggiunto il presidente del consiglio.

“Con la dichiarazione finale il G7 – ha sottolineato – ribadisce il suo impegno compatto per difendere il sistema internazionale di regole che è basato sulla forza del diritto, sistema che è stato messo a repentaglio con la guerra di aggressione russa all’Ucraina con risultati che sono sotto gli occhi di tutti”. Il G7 appena concluso per Meloni è stato “un successo, lo dico senza timore di smentite”.

“Abbiamo vissuto ieri una giornata straordinaria, non ho difficoltà a definirlo come un momento storico con la presenza del Pontefice, che non smetterò mai di ringraziare abbastanza. Per la prima volta in quasi 50 anni storia del G7 un pontefice ha partecipato ai lavori di un vertice. “Voglio ringraziarlo per questo regalo prezioso e per averci dato il suo punto di vista sull’Intelligenza artificiale e anche per il rispetto rimanendo per oltre 3 ore ad ascoltare gli intervento dei leader. Sarò eternamente grato per questo regalo straordinario che ha voluto mandare”, ha sottolineato Meloni.

Il G7 “non è una fortezza che deve difendersi da qualcosa o da qualcuno, ma un’offerta di valori”. Lo ha ribadito la premier Giorgia Meloni nella conferenza stampa finale del vertice dei Borgo Egnazia, secondo cui “è importante smontare la narrazione di un Occidente contro il resto del mondo e credo che questo approccio sia confermato”. “Sono orgogliosa che un racconto completamente diverso sia stato fatto sotto la presidenza italiana”, ha aggiunto.

“Lunedì ci sarà una riunione e quella sarà la sede per aprire le nostre valutazioni. La proposta della presidenza della Commissione spetta al Ppe, che ha ottenuto il maggior numero di parlamentari. Quando la proposta arriverà nel suo complesso, noi faremo le nostre valutazioni” così parlando degli incarichi di vertici dell’Ue e della possibile conferma di Ursula von der Leyen alla presidenza della Commissione europea che saranno discussi alla cena informale dei leader Ue a Bruxelles.

E sulla polemica sull’aborto: “Credo sinceramente che la polemica sia stata costruita in maniera totalmente artefatta, e infatti non è esistita nel vertice e nelle nostre discussioni, proprio perché non c’era nulla su cui litigare. Capisco perché queste polemiche nascono e da alcuni vengono alimentate, ma non era dalle parti nostre oggetto di questa discussione”.

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

FuTuristi

24 Luglio 2024
In Italia c’è poca politica del turismo, che finisce con lo sprecare maggiori opportunità sia di…

Europa, la politica ha battuto un colpo

22 Luglio 2024
La vicenda europea si stava mettendo male ed è finita come non poteva non finire, cioè bene. E l…

Protesta italiana per il Mediterraneo a uno spagnolo

20 Luglio 2024
Perché nominare uno spagnolo come rappresentante speciale della Nato per i rapporti con i Paesi …

ReVisioni politiche

20 Luglio 2024
Tante posture e parole d’ordine hanno traslocato da sinistra a destra e viceversa. Un’analisi di…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI