app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Giorgia Meloni evento 50 anni Il Giornale

Meloni sul G7 italiano: “Uno dei meglio riusciti della storia del G7”

Dopo il globo terraqueo, Giorgia Meloni parla di borgo globale in merito al G7 italiano in Puglia. Silenzio stampa sull’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale

|

Meloni sul G7 italiano: “Uno dei meglio riusciti della storia del G7”

Dopo il globo terraqueo, Giorgia Meloni parla di borgo globale in merito al G7 italiano in Puglia. Silenzio stampa sull’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale

|

Meloni sul G7 italiano: “Uno dei meglio riusciti della storia del G7”

Dopo il globo terraqueo, Giorgia Meloni parla di borgo globale in merito al G7 italiano in Puglia. Silenzio stampa sull’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale

|
|

Dopo il globo terraqueo, Giorgia Meloni parla di borgo globale in merito al G7 italiano in Puglia. Silenzio stampa sull’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale

L’evento di ieri de “Il Giornale” per festeggiare i 50 anni del quotidiano ha visto la presenza di tante cariche istituzionali, tra cui il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, del ministro degli Esteri Antonio Tajani, del ministro dei Trasporti Matteo Salvini, del presidente del Senato Ignazio La Russa, del ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e del presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

Proprio a lei è stato dedicato ampio spazio, in un’intervista della durata di circa venti minuti a cura del direttore Alessandro Sallusti. Tanti i temi trattati, tra cui il resoconto del G7 italiano che, per il presidente del Consiglio, rimane “uno dei meglio riusciti nella storia del G7”.

“Rivendico di aver fatto mangiare i panzerotti pugliesi ai leader delle Nazioni presenti – ha dichiarato – volevo un borgo globale, fatto di tradizioni, in cui i leader del mondo potessero discutere di questioni globali”.

Tra le poche voci che si sono concesse al punto stampa non è mancata quella di Matteo Salvini, che alla domanda su eventuali preoccupazioni in merito all’apertura del procedimento di infrazione da parte dell’Ue, dichiara di non essere preoccupato, chiudendo con un secco “No”.

Ma a fare un rumore assordante è senza dubbio il silenzio stampa, di tutti, sull’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale. Tajani dichiara persino di non sapere nulla a riguardo e di non averla nemmeno vista.

Di Claudia Burgio

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

FuTuristi

24 Luglio 2024
In Italia c’è poca politica del turismo, che finisce con lo sprecare maggiori opportunità sia di…

Europa, la politica ha battuto un colpo

22 Luglio 2024
La vicenda europea si stava mettendo male ed è finita come non poteva non finire, cioè bene. E l…

Protesta italiana per il Mediterraneo a uno spagnolo

20 Luglio 2024
Perché nominare uno spagnolo come rappresentante speciale della Nato per i rapporti con i Paesi …

ReVisioni politiche

20 Luglio 2024
Tante posture e parole d’ordine hanno traslocato da sinistra a destra e viceversa. Un’analisi di…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI