app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Brigitte contro i pronomi dell’ipocrisia

La Francia sta discutendo per introdurre il pronome neutro iel e per il suo inserimento nell’edizione digitale del dizionario Petit Robert. La moglie del premier, Brigitte Macron, si è detta contraria.

| ,

Cherchez la femme, anzi no. Cherchez iel. Se oggi fosse ancora tra noi, lo scrittore Alexandre Dumas padre trasecolerebbe. A lui infatti è stata attribuita la famosa battuta, «Cercate la donna». Superata, dal momento che la Francia sta discutendo di una questione linguistica per oltrepassare i generi: il pronome neutro iel e il suo inserimento nell’edizione digitale del dizionario Petit Robert.

Trattasi di un neologismo figlio dell’accoppiamento (sempre linguistico) di due pronomi: il (lui, in italiano) ed elle (lei). Iel è usato in Francia dalle persone che non si riconoscono né nel genere maschile né in quello femminile. Con un certo coraggio è intervenuta sulla questione la première dame Brigitte Macron per sottolineare che «la lingua è così bella e due pronomi vanno bene». Come darle torto! Capiamo i gusti liberi ma questo fottersi la lingua francese ha più il sapore di un capriccio che della libertà.

Pensiamo soltanto per un attimo a un capolavoro come il film di Claude Lelouch “Un homme et une femme”: dovrebbe diventare “Un homme, une femme et iel”? Oppure a una canzone, laica e irriverente, come “Elle est si” di Serge Gainsbourg, con quel ritornello «Elle est si grosse que je lui dis vous / Elle est si chatte que je lui dis mou».

In cosa dovrebbe trasformarsi? In «Iel est si grosse» eccetera, eccetera, in nome del diritto linguistico a sentirsi neutri. Suvvia, non scherziamo. Cerchiamo di evitare, in questi tempi già difficili, almeno il facile conformismo dell’essere neutrali.

 

Jean Valjean

 

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl