app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Lavorare può stancare, anzi sfibrare

Nell’elenco dei lavori usuranti per poter accedere all’Ape sociale ne figurano alcuni che non dovrebbero esserci. Sembra quasi che la parola ”usurante” rappresenti una sorta di ”ammortizzatore sociale” per dare corpo a un cambiamento sulle pensioni

| ,

Usurante, secondo la definizione del dizionario Treccani sui sinonimi: deteriorante, logorante, debilitante, duro, estenuante, faticoso, gravoso, pesante, sfiancante, sfibrante, spossante.

Tenendo presente i significati di questa parola, proviamo ora a ragionare sull’elenco aggiornato dei lavori usuranti (cui ha lavorato la Commissione Damiano) per poter accedere all’Ape sociale (l’anticipo pensionistico). Un elenco nel quale, tra gli altri, figurano maestri/e, magazzinieri, estetisti, portantini e personale addetto alla consegna delle merci.

Che insegnare ai bambini sia compito pedagogico e difficile lo sappiamo ma che per le maestre il problema sia l’usurante mestiere ci pare troppo. Per usurante – giusto per fare degli esempi facili – vien da pensare al lavoro in miniera o in fonderia dove il carico di fatica e rischi è oggettivamente duro. Ma se anche fare l’estetista diviene un lavoro usurante, a questo punto si può azzardare che alla fine lo siano un poco tutte le professioni perché, da che mondo è mondo, lavorare stanca.

A scorrere l’elenco stilato per la riforma pensionistica, quindi, vien piuttosto da credere che la parola usurante rappresenti una sorta di ‘ammortizzatore sociale’ per dare corpo a un cambiamento sulle pensioni che in molti, dalla Lega di Salvini ai sindacati, sembravano non voler digerire. E che invece hanno digerito.

Tra l’altro senza far finire anche i mestieri di politico e di sindacalista in questo lunghissimo elenco. Per ora.

 

di Jean Valjean

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl