app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Sanremo2024: GiòGiò Cutolo nisciuno te scorda

Sanremo2024: GiòGiò Cutolo nisciuno te scorda

Omaggio sul palco di Sanremo a Giovanni Battista Cutolo, detto GiòGiò, ucciso a Napoli per futili motivi spezzando il suo sogno per la musica
|

Sanremo2024: GiòGiò Cutolo nisciuno te scorda

Omaggio sul palco di Sanremo a Giovanni Battista Cutolo, detto GiòGiò, ucciso a Napoli per futili motivi spezzando il suo sogno per la musica
|

Sanremo2024: GiòGiò Cutolo nisciuno te scorda

Omaggio sul palco di Sanremo a Giovanni Battista Cutolo, detto GiòGiò, ucciso a Napoli per futili motivi spezzando il suo sogno per la musica
|
|
Omaggio sul palco di Sanremo a Giovanni Battista Cutolo, detto GiòGiò, ucciso a Napoli per futili motivi spezzando il suo sogno per la musica
“GiòGiò Cutolo, nessuno te scorda” a chiare lettere sull’enorme schermo del palco dell’Ariston di Sanremo. Un sogno per tutti i musicisti in erba anche per Giovanni Battista Cutolo, detto “Giò Giò”, che aveva solo 24 anni quando quel sogno si è spezzato per far spazio all’incubo peggiore.
 
Il ragazzo, ucciso il 31 agosto a Napoli per aver tentato con immenso coraggio di sedare una futile lite, è stato omaggiato sul palco di Sanremo da Amadeus e tutta l’orchestra. Ospite la madre, Daniela Di Maggio, che con immenso dolore e gratitudine ha ringraziato tutti: “Grazie Amadeus per aver dato un tributo ad un musicista nel tempio della musica. Dedico questi fiori all’Italia, alla nostra grande bella nazione perché quando le istituzioni ti sono vicine vuol dire che lo Stato c’è. Dedico questi fiori alla mia terra, Napoli, in cui ci sono persone meravigliose e per bene. Io e mio figlio siamo la rappresentanza di questa bella Napoli”.
 
Infine, la dedica alla figlia Lulù “che in maniera inconsapevole e violenta è diventata figlia unica ma anche agli amici di GioGiò che senza il loro fratello non riescono più a riposizionarsi nel mondo. Soprattutto, dedico questi fiori alla giustizia. Grazie, grazie“.
 
di Raffaela Mercurio
 

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Sangiovanni: “Bisogna avere il coraggio di fermarsi”

Il giovane Sangiovanni, reduce dal penultimo posto sanremese con “Finiscimi” annuncia sui suoi so…

Napoli in festa all’accoglienza di Geolier

Geolier rientra a Napoli, nella sua Secondigliano, accolto come un eroe dagli abitanti: “Il Rione…

Sanremo insegna

Per quasi una settimana l’argomento principale delle conversazioni è stato il Festival di Sanremo…

Ghali, l’ambasciatore e l’equilibrio

La polemica sulla frase “Stop al genocidio” del cantante Ghali: nessuna superficialità ma, semmai…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI