app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Barricate su tutto, tranne che sul calcio

Mentre per ristoranti, trasporti e scuola l’uso del Green Pass continua a far discutere, per il calcio l’Italia fa fronte unito.

Sabato tornerà il campionato di calcio, alleluia! Appena scavallato Ferragosto, secondo tradizione le sterminate falangi degli appassionati del pallone italico cominciano il conto alla rovescia per la ripresa della Serie A. Quest’anno, a onor del vero, le sensazioni sono contrastanti: è ancora troppo fresca l’ondata emotiva degli Europei per riuscire a concentrarsi fino in fondo sulla ripresa del campionato.

Da questo week end, però, potremo seguire il ritorno dei tifosi allo stadio, sino al 50% dei posti, dopo un anno a porte chiuse. Un segnale confortante di ripresa e di normalità, legato a doppio filo all’uso del Green Pass. Sì, proprio quella certificazione da un mese, ormai, al centro di furibonde polemiche e non poche resistenze. Palesi e occulte.

Se per ristoranti e trasporti – non parliamo neppure della scuola a cui abbiamo dedicato l’editoriale odierno – si aprono processi e c’è chi si rifiuta di procedere ai necessari controlli, nel caso degli stadi tutto fila liscio e pacifico. Nessuno fa storie, nessuno si preoccupa di dover mostrare il Green Pass, l’importante è tornare sugli spalti per accogliere Mourinho o vedere che effetto fa l’Inter senza Lukaku.

Noi siamo così: un popolo apparentemente fumantino e certo sempre pronto a dividersi per campanili. Quando il pallone comincia a rotolare, però, unito come non mai. Guai a darci degli juventini, napoletani o milanisti, si intende, ma sui grandi princìpi siamo granitici: il calcio non si tocca e il campionato val bene un Green Pass.

di Diego de la Vega

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl