app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
il sistema anglosassone inglese di meritocrazia e non pregio

La classe operaia va a Oxford

Il sistema universitario anglosassone che combatte i privilegi. Un’invidiabile e riproducibile esempio di meritocrazia.

La classe operaia va a Oxford

Il sistema universitario anglosassone che combatte i privilegi. Un’invidiabile e riproducibile esempio di meritocrazia.

La classe operaia va a Oxford

Il sistema universitario anglosassone che combatte i privilegi. Un’invidiabile e riproducibile esempio di meritocrazia.
Il sistema universitario anglosassone che combatte i privilegi. Un’invidiabile e riproducibile esempio di meritocrazia.
È il secondo anno che capita e ha un significato universale, che dovremmo emulare: una scuola pubblica dei sobborghi di Londra è riuscita a qualificare per le università prestigiose, Oxford e Cambridge in testa, più studenti di quanti non ne abbia piazzato la blasonatissima, privata e costosa Eton. Nel sistema anglosassone l’esame che conta non è quello in uscita dalla scuola ma quello d’ingresso all’università e le domande d’iscrizione tengono conto dei voti ricevuti precedentemente così come della preparazione di ciascuno. Da quelle parti le università non sono tutte uguali: non esistendo il totem anacronistico del valore legale del titolo di studio, si distinguono fra loro per prestigio e garanzia sulla cultura e sulle capacità dei laureati che sfornano. Entrare in quelle più prestigiose è come comprare un biglietto vincente della lotteria. Naturalmente si deve poi studiare e guadagnarsi il titolo, ma una volta conseguito si sale ai piani alti del mondo del lavoro e delle professioni. Un tempo provenire da studi prestigiosi era una garanzia in sé ma, all’evidenza, la meritocrazia fa giustizia del privilegio. In questo modo l’ascensore sociale funziona, a tutto vantaggio della collettività. Il nostro sistema educativo ha punti d’eccellenza che vanno valorizzati, ma la selezione e la meritocrazia anglosassoni restano una invidiabile (e riproducibile) caratteristica. Galvanizza non poco sapere che si può usarla anche partendo da posizioni svantaggiate e grazie a insegnanti che ci mettono la testa e il cuore.   di Vittorio Pezzuto

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Cosa è cambiato

11 settembre: le recenti immagini sull’Afganistan richiamano un fantasma del passato, quello del …

L’Eni e la realtà della fusione nucleare

Un esperimento riuscito di fusione nucleare potrebbe cambiare le regole del gioco

L’antico potere di graziare i condannati

Graziare i condannati è uno dei poteri più complessi del Presidente della Repubblica. Con il caso…

Dopo un’estate in bicicletta, w l’inverno

Basta estate, basta bicicletta. Le due ruote con i pedali e le gonnelle alzate leggermente da…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI