app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

La classe operaia va a Oxford

Il sistema universitario anglosassone che combatte i privilegi. Un’invidiabile e riproducibile esempio di meritocrazia.

È il secondo anno che capita e ha un significato universale, che dovremmo emulare: una scuola pubblica dei sobborghi di Londra è riuscita a qualificare per le università prestigiose, Oxford e Cambridge in testa, più studenti di quanti non ne abbia piazzato la blasonatissima, privata e costosa Eton.

Nel sistema anglosassone l’esame che conta non è quello in uscita dalla scuola ma quello d’ingresso all’università e le domande d’iscrizione tengono conto dei voti ricevuti precedentemente così come della preparazione di ciascuno.

Da quelle parti le università non sono tutte uguali: non esistendo il totem anacronistico del valore legale del titolo di studio, si distinguono fra loro per prestigio e garanzia sulla cultura e sulle capacità dei laureati che sfornano. Entrare in quelle più prestigiose è come comprare un biglietto vincente della lotteria.

Naturalmente si deve poi studiare e guadagnarsi il titolo, ma una volta conseguito si sale ai piani alti del mondo del lavoro e delle professioni. Un tempo provenire da studi prestigiosi era una garanzia in sé ma, all’evidenza, la meritocrazia fa giustizia del privilegio. In questo modo l’ascensore sociale funziona, a tutto vantaggio della collettività.

Il nostro sistema educativo ha punti d’eccellenza che vanno valorizzati, ma la selezione e la meritocrazia anglosassoni restano una invidiabile (e riproducibile) caratteristica.
Galvanizza non poco sapere che si può usarla anche partendo da posizioni svantaggiate e grazie a insegnanti che ci mettono la testa e il cuore.

 

di Vittorio Pezzuto

Registrati e leggi gratis La Ragione!

Accedi

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl