app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app

Alba Rossa

La Ferrari vince al Gran Premio D’Australia, grazie al talento di Charles Leclerc. Al secondo posto Red Bull, terzo posto Mercedes.
| ,

Alba Rossa

La Ferrari vince al Gran Premio D’Australia, grazie al talento di Charles Leclerc. Al secondo posto Red Bull, terzo posto Mercedes.
| ,

Alba Rossa

La Ferrari vince al Gran Premio D’Australia, grazie al talento di Charles Leclerc. Al secondo posto Red Bull, terzo posto Mercedes.
| ,
| ,
La Ferrari vince al Gran Premio D’Australia, grazie al talento di Charles Leclerc. Al secondo posto Red Bull, terzo posto Mercedes.
Alba Rossa, come nelle prime prove dei mondiali di Formula 1 della nostra generazione, quando ci si alzava alle quattro del mattino per seguire la Ferrari nel Gran Premio d’Australia. Un’alba meno estrema, oggi, ma comunque fantastica per i tifosi del Cavallino, grazie a Charles Leclerc e a tutti i segni della classe di un pilota straordinario e di un leader predestinato. Un trionfo di spaventosa autorevolezza, nel giorno in cui è andato in fumo il motore del campione del mondo Verstappen e nella classifica mondiale è già autorizzato coltivare sogni di grandezza in rosso. Un bel risveglio, un bel modo per regalarci un paio d’ore di distrazione e leggerezza in questi giorni così difficili, ricordando le sveglie antelucane dei meravigliosi anni di Schumi. Un paio di considerazioni ancora, su questa bella domenica ferrarista: il campionato è appena all’alba (appunto) e non conviene gettare lo sguardo troppo in là, ma è un fatto che la Red Bull – seppur velocissima – abbia mostrato gravi problemi di affidabilità, costringendo Verstappen a due “zero“, che comunque potrebbero pesare tanto in futuro. Poi, pensando al prossimo appuntamento sulla pista di casa di Imola, una riflessione su come si debbano sempre saper cogliere le opportunità nella vita, in qualsiasi momento si presentino. Il circuito emiliano ha ritrovato un posto nel calendario del Mondiale di Formula 1 nel pieno della pandemia, quando si dovette salvare in qualche modo il campionato 2020. Convincendo gli organizzatori del Circus con un sapiente mix di organizzazione, storia, passione, presenza del mito-Ferrari, Imola si è guadagnata un contratto a lungo termine proprio nel momento in cui sembrava ormai definitivamente fuori dai giochi. Una lezione da studiare e mandare a memoria, bel oltre i confini della Formula 1.

di Fulvio Giuliani

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Troppo Djokovic per Musetti, serbo in finale contro Alcaraz

12 Luglio 2024
Novak Djokovic, che ha già vinto 7 volte Wimbledon, vola in finale del torneo londinese dopo ave…

Coppa Wimbledon, fragole e panna

12 Luglio 2024
Costumi e ricorrenze sul verde del tennis inglese. In termini di marketing l’avventura si chiama…

La meravigliosa Italia di Jasmine

12 Luglio 2024
La bellezza della sfida agonistica della semifinale di ieri pomeriggio a Wimbledon, vinta da Pao…

Estasi Paolini, e finale a Wimbledon!

11 Luglio 2024
Jasmine Paolini batte la croata Donna Vekic e vola alla finale di Wimbledon. Ora è tra le miglio…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI