app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Riguardano gli onesti, non gli altri

Dal 1° gennaio 2022, in Italia le operazioni di importo superiore a 999,99 euro dovranno essere tracciabili e per chi non si adeguerà alle nuove norme sono previste sanzioni. L’ennesima guerra all’uso dei contanti nel nostro Paese che va avanti dal 2011.
| ,

Non più di mille. Anzi, un centesimo meno. Sarà domani, 1 gennaio 2022, il giorno dello sbarco dell’ennesima guerra all’uso dei contanti in Italia. A partire dal nuovo anno infatti le operazioni di importo superiore a 999,99 euro dovranno essere tracciabili e per chi non si adeguerà alle nuove norme sono previste sanzioni. Gli esercenti dovranno accettare i bancomat e le carte di credito per qualsiasi spesa, anche minima, mentre il tetto massimo per il cash riguarderà tutti i tipi di pagamenti: gli acquisti, le prestazioni di professionisti ma anche – ad esempio – un prestito a un’altra persona, che dovrà comunque essere effettuato con un metodo tracciabile, ad esempio con un bonifico bancario.

La guerra ai contanti – fatta fissando un loro tetto consentito – in Italia va avanti da anni, quasi dieci per la precisione. Era il 2011, infatti, il tempo di Mario Monti presidente del Consiglio e del suo decreto Salva Italia con il tetto al cash. Il punto è che a subire la guerra ai contanti rischiano di essere gli onesti, quelli che lavorano in chiaro e pagano le tasse. Già oggi, infatti, chi spende lecitamente i propri soldi e non evade utilizza sovente i pagamenti elettronici (come capita al supermercato) sicché limitare il massimale non li sfiorerà in nulla.

Provate adesso a immaginare invece cosa del tetto all’uso del contante possa mai fregare a un evasore abituale. Continuerà a non essere tracciato e a non lasciare traccia o fatture in giro. Tu chiamale, se vuoi, contraddizioni.

 

Di Jean Valjean

Allarme Italia

Fondi europei con il Next Generation Eu e il Pnrr, un appuntamento decisivo per il nostro Paese e…

Basta scaricabarile (di tutti) sul Pnrr

L’ossessiva propaganda “L’Ue ce l’avrebbe con l’Italia”, mentre siamo il Paese con i maggiori fon…

Meloni e Schlein donne sole al comando

Meloni e Schlein si mostrano come donne sole al comando. Questo però deve innescare un concreto s…

Beppe Grillo, il profeta

Beppe Grillo fonda la sua chiesa come per dire: volete capirlo che potrei far credere qualsiasi c…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl