app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne annuncia l’addio ai tour

Ozzy Osbourne ha cancellato il tour Europeo a fianco dei Judas Priest dicendo di fatto addio ai tour. Niente più data a Bologna
|

Ozzy Osbourne annuncia l’addio ai tour

Ozzy Osbourne ha cancellato il tour Europeo a fianco dei Judas Priest dicendo di fatto addio ai tour. Niente più data a Bologna
|

Ozzy Osbourne annuncia l’addio ai tour

Ozzy Osbourne ha cancellato il tour Europeo a fianco dei Judas Priest dicendo di fatto addio ai tour. Niente più data a Bologna
|
|
Ozzy Osbourne ha cancellato il tour Europeo a fianco dei Judas Priest dicendo di fatto addio ai tour. Niente più data a Bologna

La notizia era nell’aria da tempo, ma leggerla nero su bianco fa uno strano effetto: Ozzy Osbourne ha cancellato il tour Europeo a fianco dei Judas Priest dicendo di fatto addio ai tour. Niente più data a Bologna quindi, in attesa delle informazioni per il rimborso. Ozzy era da tempo in cura per ristabilirsi da alcuni non specificati problemi alla spina dorsale, rimediati in seguito a un incidente ormai quattro anni fa. Come scritto dall’artista sul suo profilo Facebook “Il mio unico scopo di tutto questo periodo è sempre stato quello di tornare sul palco. La mia voce da cantante va bene. Tuttavia, dopo tre operazioni, trattamenti con cellule staminali, infinite sessioni di fisioterapia e, più recentemente, l’innovativo trattamento Cybernics (HAL), il mio corpo è ancora fisicamente debole”. I viaggi e le fatiche di un tour sarebbero stati quindi impossibili da sostenere. Non è ancora chiaro se lo vedremo ancora su di un palco, magari per una o due date nello stesso luogo. È difficile, ma mai dire mai. Quel che invece è indubbio è che il suo addio ai tour rappresenta l’ennesimo inequivocabile segnale dell’imminente fine di un’era, l’era gloriosa della musica rock.

Ai primi segnali negli scorsi anni, con la scomparsa di giganti del calibro di Charlie Watts, ha fatto seguito un inizio 2023 terribile per i fan che han dovuto dire addio nel giro di pochi giorni ad artisti del calibro di Jeff Beck e David Crosby. Il tempo è inesorabile, dirà qualcuno. Vero. Ora non resta che abituarsi all’idea, per quanto si riesca, che di ritiri ne vedremo molti e a molti grandi della musica dovremo, presto o tardi, dire addio. Che fare, quindi? Correre ai loro concerti, ascoltare la loro musica e farla conoscere ai più giovani. Questa è la formula. Ed esser grati di aver vissuto, di aver toccato o anche solo sfiorato, i frutti di un’epoca d’oro per la musica.

di Federico Arduini

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

Nick Mason e i segreti dei Pink Floyd

22 Luglio 2024
Due ore circa di concerto e un viaggio alle origini dei Pink Floyd con Nick Mason al Teatro Arci…

Tolleranti per generazione 

21 Luglio 2024
A distanza di mezzo secolo si scopre che vi era una generazione molto più tollerante sul tema de…

La docuserie Netflix su Yara e il dolore che “fa bene”

21 Luglio 2024
Il successo della nuova docuserie true crime Netflix “Il caso Yara: oltre ogni ragionevole dubbi…

Giuseppina Torre e la libertà di scegliere in “The Choice”

19 Luglio 2024
Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con la pianista e compositrice Giuseppina Torre sul suo ul…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI