app-menu Social mobile

Inquadra e leggi gratis
La Ragione su app

Uno di noi, da cui dissentimmo

Dalla Croce Rossa ad Emergency: Gino Strada, un uomo da ammirare, noto come nemico di ogni guerra.

Non era parte del nostro modo di pensare, ma era parte del nostro mondo occidentale. Lo ha rappresentato come non condividiamo, ma anche impareggiabilmente e ammirevolmente. Da Gino Strada quasi tutto ci ha diviso, ma oggi tutto ci unisce: la passione per la convivenza e la convinzione che non ci è estranea la sorte di nessun umano.

Formatosi con la Croce Rossa e poi fondatore di Emergency, era noto come nemico di ogni guerra. Vero, ma delle guerre tendeva a dar la colpa solo al nostro Occidente. Le guerre sono pessima cosa, ma i cattivi esistono, la sopraffazione esiste e vanno combattuti. Per lui ogni combattimento armato era sbagliato, in particolare se a combattere eravamo noi e il nostro mondo.

Non di meno resta vero che combattere in armi può essere necessario, ma non è una soluzione. È stato non solo un ambasciatore dell’Italia, ma dell’Occidente. Non sembri un paradosso, ma questo siamo noi, siamo anche idee e visioni diverse e lui, la sua, che è parte vivente assieme alla nostra, ha saputo portarla ed esportarla con passione ed efficacia.

E nel giorno in cui ci lascia – quando noi, con dolore, perdiamo un fratello da cui dissentire – l’Occidente perde una sua bandiera. Perché non c’è uno Strada del mondo non occidentale né potrebbe esserci, perché comporta l’impegnarsi criticando il proprio Paese e le scelte occidentali, restando cittadini di quello stesso mondo.

Da noi si può, dalle altre parti no. Ce ne ricorderemo, con orgoglio, della lezione che non condividemmo.

Registrati e leggi gratis La Ragione!

Accedi

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl