app-menu Social mobile

Skip to main content
Scarica e leggi gratis su app
Amy Winehouse film

Amy Winehouse, parabola triste di una star indimenticata

Per celebrare la vita di Amy Winehouse e indagarne le ombre, sarà al cinema da domani il film “Back to Black”, diretto da Sam Taylor-Johnson

|

Amy Winehouse, parabola triste di una star indimenticata

Per celebrare la vita di Amy Winehouse e indagarne le ombre, sarà al cinema da domani il film “Back to Black”, diretto da Sam Taylor-Johnson

|

Amy Winehouse, parabola triste di una star indimenticata

Per celebrare la vita di Amy Winehouse e indagarne le ombre, sarà al cinema da domani il film “Back to Black”, diretto da Sam Taylor-Johnson

|
|

Per celebrare la vita di Amy Winehouse e indagarne le ombre, sarà al cinema da domani il film “Back to Black”, diretto da Sam Taylor-Johnson

Amy Winehouse è stata una delle artiste più grandi dell’ultimo secolo, un anacronismo, un talento cristallino capace di proiettare nel mainstream musicale degli anni Duemila sonorità jazz che sembravano giungere da ere troppo lontane per parlare la stessa lingua del tempo. Grazie alla sua voce e alle sue canzoni, quella musica dominò invece le classifiche e vibrò con milioni di persone. Per celebrarne la vita e indagarne le ombre, sarà al cinema da domani il film “Back to Black”, diretto da Sam Taylor-Johnson e con Marisa Abela nei panni della cantante londinese scomparsa a soli 27 anni.

Dopo il trionfo diBohemian Rhapsody” (il biopic sui Queen), l’attenzione dell’industria cinematografica si è sempre più focalizzata sulla musica, sfornando titoli non sempre in grado di centrare l’obiettivo (“Elvis” vi dice qualcosa?). Se da una parteBack to Black” è un buon film che riuscirà nell’intento di emozionare e avvicinare un pubblico di neofiti alla musica di Winehouse (filo rosso narrativo della pellicola), dall’altra non ci stupiremmo se più di qualcuno trovasse da ridire su alcune scelte di taglio narrativo, primo fra tutti il ruolo del controverso padre della cantante, da molti considerato uno dei responsabili della sua caduta. Tra i pregi, un’ottima Marisa Abela – che aiuta a coprire più di una sbavatura – e la scelta di raccontare la protagonista tramite il filtro della famiglia e della giovinezza, indagando il rapporto d’amore e dipendenza con l’ex marito Blake.

di Federico Arduini

La Ragione è anche su WhatsApp. Entra nel nostro canale per non perderti nulla!

Leggi anche

La prima edizione di “Youth! Argentario” in arrivo a Porto Santo Stefano

29 Maggio 2024
Dall’11 al 13 luglio e dal 29 al 31 agosto si terrà a Porto Santo Stefano (Grosseto) la prima ed…

Bob Dylan, giovane per sempre

29 Maggio 2024
Bob Dylan ha ricevuto un Oscar, un premio Pulitzer e un premio Nobel. Non ce l’avrebbe fatta nea…

Non imponete ai concerti una durata

29 Maggio 2024
Billie Eilish si è scagliata nelle scorse ore contro i concerti di oltre 3 ore, definendo il met…

Attivista di “Ultima Generazione” si siede per terra nella trasmissione “Tagadà” (La7)

27 Maggio 2024
L’attivista di Ultima Generazione Tommaso Juhasz oggi, ospite della trasmissione “Tagadà” su La7…

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI