app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Sul vaccino non ci sono i quattro gatti

Una riflessione sulle parole di Gianni Vattimo in merito all’obbligatorietà vaccinale.

|

Sosteneva che gli intellettuali dovessero diventare protagonisti di un dibattito sulla necessità del vaccini. Eppure il filosofo torinese Gianni Vattimo, che al pari di Massimo Cacciari difendeva la tesi che la vaccinazione non dovesse essere resa obbligatoria, non ritiene che il suo pensiero possa aver in qualche modo influenzato chi da settimane protesta contro il Green Pass.

«Ci leggono in quattro gatti» sostiene. Pur ribadendo di essere totalmente contrario all’estensione obbligatoria, ha peraltro spiegato di essersi infine vaccinato, non senza consigliare quei ‘quattro gatti’ di seguire il suo esempio.

Al di là dell’opinione personale, al di là delle derive più o meno violente che certo non sono in alcun modo responsabilità di chi esprime la sua libera posizione, occorre riflettere sul fatto che non siamo più in un mondo dove ciò che ciascuno dice può restare confinato a un uditorio ristretto. I social fanno da cassa di risonanza a qualsiasi punto di vista, figuriamoci se espresso da un nome conosciuto, e i dibattiti non sono più confinati nelle stanze dove uno sparuto gruppo di intellettuali si riunisce. Semplicemente, non è più possibile.

Tutto è pubblico, tutto finisce in Rete e da lì l’eco diventa spesso inarrestabile.

I ‘quattro gatti’ non esistono, non esistono più, perché vengono prese tre parole e fatte arrivare a nutriti armenti. E con questo nuovo potere che il web ha attribuito alle parole occorre comunque fare i conti. Comunque la si pensi sui vaccini o su ogni altra cosa.

 

Di Annalisa Grandi

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl