app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

È con le tragedie che torna l’umanità nei confronti dei VIP

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez perdono un figlio durante il parto gemellare, Fedez scopre di avere un raro tumore neuroendocrino del pancreas. Tragedie come queste portano le persone ad essere meno critiche nei confronti dei VIP, solitamente presi di mira per il solo fatto di essere molto ricchi.

|

Dolore, tristezza, malattia, morte: certe volte serve un dramma per far aprire gli occhi alla gente comune e far comprendere che, in fondo, siamo tutti esseri umani. È bene ricordarlo. Sì, perché accade spesso che i VIP siano presi di mira, insultati, addirittura odiati solo per il fatto, ad esempio, di essere benestanti.

“È con la più profonda tristezza che comunichiamo la morte del nostro bebè. È il dolore più grande che un genitore possa provare”. Comincia con queste parole il post pubblicato da Cristiano Ronaldo e dalla moglie Georgina Rodriguez sui loro profili social dove hanno dato la triste notizia della morte di un loro figlio durante il parto gemellare.

Quello di Cristiano e Georgina è solo l’ultima delle tragedie accadute a dei VIP. Tanti (e giusti) i messaggi di cordoglio da parte delle persone nei loro confronti anche se non sono mancati commenti riguardanti il fatto di non essere d’accordo sul rendere pubblica una notizia del genere.

Lo scorso 24 marzo era toccato a Fedez finire al centro della cronaca (non è questa di certo una novità) non per le sue canzoni o i suoi gesti – ad esempio quando ha fatto finta di scendere in politica – bensì per la sua malattia. Attraverso un post sui suoi social, in cui ha mostrato anche foto di lui in ospedale e del proprio corpo dopo l’operazione, ha raccontato al pubblico ciò che gli era da poco successo e le emozioni che aveva provato.

Tanta solidarietà per loro come nei confronti di molte altre celebrità che hanno reso pubbliche le loro problematiche, ad esempio la giovanissima cantante statunitense Billie Eilish che ha parlato della Sindrome di Tourette di cui soffre fin da bambina. Eppure, nonostante questo, continuiamo ad assistere ad episodi di violenza verbale (e purtroppo non solo) nei confronti delle persone famose, in particolare attraverso l’uso dei social network: è nel mondo virtuale che infatti si assiste giornalmente ad insulti per niente velati fatti dai cosiddetti “leoni da tastiera” che mirano solo a far star male gli altri.

C’è però un confine molto sottile tra l’odio e l’invidia.

Le critiche sono giuste e nessuno deve esserne esente. Solo qualche giorno fa proprio Cristiano Ronaldo era finito al centro di numerose polemiche per aver dato uno schiaffo alla mano ad un ragazzo disabile dopo la partita Everton 1-0 Manchester United.

A non essere corretto è prendersela con le persone famose solo perché conducono una vita agiata. Mettere foto e video delle vacanze che si possono permettere e mostrare i beni che possiedono non sono validi motivi per essere insultati e quasi disprezzati, soprattutto se molti di loro hanno fatto enormi sacrifici per arrivare a poter avere uno stile di vita del genere.

Basti pensare alle sofferenze di persone come il rapper Eminem e tanti altri che hanno dovuto lottare molto per raggiungere i loro obiettivi.

Bisogna saper andare oltre la semplice apparenza. Perché di fronte a certe tragedie accadute ai VIP, è l’umanità che torna ad essere protagonista. Anche se consci del fatto che comunque, passato il periodo iniziale dopo i tristi eventi, si proseguirà a leggere e sentire le solite cose tornando alla (triste) normalità.

 

di Filippo Messina

LEGGI GRATIS La Ragione

GUARDA i nostri video

ASCOLTA i nostri podcast

REGISTRATI / ACCEDI

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl