app-menu Social mobile

Scarica e leggi gratis su app

Gaia Cenol

Eletto da una tragedia fu parte del travaglio italiano

Il 25 maggio 1992 viene eletto Oscar Luigi Scalfaro, un anticomunista. Nessuno avrebbe previsto che sarebbe stato proprio lui a far nascere il primo governo presieduto da un comunista.

L’ultimo della prima, sardo muto e picconatore

Francesco Cossiga: per la prima volta dall’emanazione della Costituzione fu il primo presidente eletto al primo scrutinio e l’ultimo della prima Repubblica.

Un presidente notaio, travolto e costretto alle dimissioni

Giovanni Leone fu Presidente della Repubblica dal 24 dicembre 1971 al 15 giugno 1978. Fine giurista, sfortunato nella scelta delle frequentazioni, fu costretto poi alle dimissioni a causa delle troppe pressioni.

Sognava l’unità socialista e difese la scelta atlantica

La storia di Giuseppe Saragat va ricordata agli ignoranti e a chi, oggi, finge di avere la memoria corta: fu il primo a nominare senatore a vita il suo successore e fu il primo, dopo la presidenza, a tornare alla vita politica …

Si trovò a destra dopo l’apertura a sinistra, rimase solo due anni

Il curioso caso di Antonio Segni mostra come a volte alcuni candidati dei partiti di sinistra finiscano per essere eletti nei partiti di destra e viceversa. Accadde anche a Eugenio Scalfari e Lino Jannuzzi.

L’interventista con una propria maggioranza (che era di Mattei)

L’ascesa di Giovanni Gronchi, Presidente della Repubblica dal 1955 al 1962. Un Presidente con una propria maggioranza che cadde sotto la scure del suo interventismo.

Democrazia Usa e non getta

Un anno dopo l’assalto a Capitol Hill il 33% degli americani giustifica l’uso della violenza contro il governo, mentre il 64% considera a rischio la democrazia. Riconsiderando le candidature degli ultimi anni è evidente quanto …

I seguaci delle cospirazioni e i loro avversari

Fa molto pensare il Datawatch pubblicato ieri dal “Financial Times” dove si è parlato di “cospirazioni”: dai segreti dietro la morte di Diana agli Ufo. I soli che, seppur pochissimi, hanno avuto un palcoscenico mondiale sono i …

Varate le politiche inattive del non lavoro

Mentre si dice che le cose devono cambiare non si fa che rinviarle. Un esempio? I naufragator, che tra il tira e molla tra Governo e Regioni sono stati nuovamente prorogati fino ad aprile 2022. Ulità? Alcuna.

Stato d’emergenza, l’occasione mancata

Con la proroga dello stato di emergenza fino a marzo 2022 si è persa l’occasione di pensare attivamente ad una stabilità del Paese, ancora una volta, rimandata almeno ad Aprile.

L’arroganza togata che sfregia la Costituzione

Il caso Catello Maresca: magistrato in servizio e consigliere comunale. Dire di non essere stato il solo ad aver compiuto certe azioni non significa che ha ragione, dimostra solo che la schifezza è abbastanza diffusa.

Con la carne debole e poco peccaminosa

L’arcivescovo di Parigi, sarebbe secondo Bergoglio “vittima del chiacchiericcio” in quanto i peccati della carne non sono i più gravi.

LA RAGIONE – LE ALI DELLA LIBERTA’ SCRL
Direttore editoriale Davide Giacalone
Direttore responsabile Fulvio Giuliani
Sede legale: via Senato, 6 - 20121 Milano (MI) PI, CF e N. iscrizione al Registro Imprese di Milano: 11605210969 Numero Rea: MI-2614229

Per informazioni scrivi a info@laragione.eu

Copyright © La Ragione - leAli alla libertà

Powered by Sernicola Labs Srl